Calo produttività – La nota di Melchionna (Cisl)

0
4

Avellino – “Per contrastare il calo di produttività sono necessari più investimenti e l’attuazione di un nuovo accordo contrattazione”. A riferirlo è il segretario generale della Cisl irpina, Mario Melchionna.
“Il dato particolarmente rilevante sul calo della produttività del lavoro nell’ultimo triennio – continua – non sorprende, considerando che da un decennio la produttività è in calo con una media annua dello 0,5%”.

“L’accentuazione registrata negli ultimi anni dall’Istat è dovuta in gran parte agli effetti della crisi produttiva, che nel nostro paese è stata affrontata modulando gli ammortizzatori sociali in modo tale da rendere minime le perdite di posti di lavoro, attraverso la Cig e i contratti di solidarietà. Ora tuttavia, è necessario che le imprese riprendano ad investire con più convinzione nei settori produttivi, in ricerca ed innovazione, nella riqualificazione del capitale umano, adeguando le professionalità e le competenze dei lavoratori. In questo quadro è decisiva l’attuazione del nuovo accordo sulla contrattazione in particolare al livello aziendale e territoriale realizzando accordi su investimenti, qualità e produttività, con la piena responsabilizzazione di lavoratori ed imprese per un miglioramento degli standard produttivi ed occupazionali. L’impegno del Governo per la detassazione al 10% dei salari derivanti da accordi di produttività e turnazioni dovrà funzionare come ulteriore fattore di traino ed incentivazione per irrobustire la ripresa produttiva, oggi ancora lenta e fragile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here