Calcio – Avellino, un mese di fuoco per svoltare definitivamente

0
10

Avellino – Ancora una vittoria in trasferta, la sesta di questo campionato. Tre punti d’oro che mettono l’Avellino a sei punti dai play-off. Il successo contro il Castrovillari ha rilanciato e non poco le ambizioni della formazione biancoverde che deve ancora recuperare la sfida contro l’Hinterreggio. Una vittoria importante, che precede un mese di fuoco, un periodo determinante per il futuro dei lupi: tra febbraio e marzo si deciderà la stagione della formazione biancoverde. Domenica al Partenio arriva il Rosarno (all’andata terminò 2-2, con i goal di Rega e Romano al fotofinish), poi si va a Modica. Il 14 invece arriverà in Irpinia il Palazzolo che ‘spaccherà’ il periodo dei big-match, mentre la settimana dopo ci sarà la trasferta con la Rossanese. È vero che 2 dei 3 scontri diretti che ci saranno da qui ad un mese verranno giocati fuori casa, ma è anche vero che l’Avellino formato trasferta in questa stagione ha ottenuto la bellezza di 22 punti. Una macchina perfetta che con lo stesso rendimento tra le mura amiche si troverebbe in una posizione decisamente diversa. Ora però bisogna guardare avanti cercando di insediarsi prima possibile nella zona spareggi, provando ad ottenere in tempi ristretti una posizione di privilegio nella griglia di partenza. Sarà importante anche cercare di svuotare l’infermeria per poter contare su tutti in questo finale di fuoco. 12 gare da giocare tutte con il coltello tra i denti per provare a rialzare la testa ed uscire dai meandri della D. Dalla Calabria però la società irpina è tornata con una certezza in più, il riavvicinamento di parte del pubblico: a piccoli passi la squadra sta conquistando la propria gente e proprio il supporto di chi, dopo le delusioni estive, sta metabolizzando il malessere e tornando al fianco dei colori biancoverdi, potrebbe risultare determinante nella rincorsa ai professionisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here