Calcio a 5/C – Via alla stagione: Cus di scena a Cava

0
6

Avellino – Domani alle 15 lupacchiotti del Cus Avellino di scena nella cittadina metelliana contro l’esordiente Sporting Cavese. Dopo la buona prova offerta contro il Real Cesinali nella gara d’andata del primo turno di Coppa Italia, il Cus Avellino C5 è pronto a tuffarsi in una nuova avventura. Il campionato di C1 girone unico campano è ormai ai nastri di partenza, domani (sabato 11 settembre) con inizio alle 15 si darà il via alle danze: 18 le compagini che si contenderanno il titolo di regina della Campania, che sarà direttamente promossa in serie B. L’altra verrà fuori dalla fase post season, a cui accederanno le squadre che a fine torneo si saranno posizionate dalla seconda alla quinta posizione.
La compagine bianco verde si presenta allo start nelle migliori condizioni: gli atleti, dopo due settimane di preparazione sotto la guida di Carmine Catena, stanno ritrovando la giusta condizione atletica, mentre mister Enzo Lamparelli da un lato e il preparatore dei portieri Pasquale Pascucci dall’altro, hanno lavorato per ottenere dal gruppo la migliore amalgama tecnico-tattica. I nuovi elementi inseriti in organico e i giovani talenti irpini aggregatisi alla prima squadra dalla Juniores, si sono ben inseriti nel gruppo, entrando definitivamente a far parte di quel progetto tanto caro al sodalizio avellinese.
Passando agli avversari, la Sporting Cavese è una neofita del torneo di C1. Dopo aver ottenuto il ripescaggio, la società metelliana ha inteso ricominciare completamente da zero, a cominciare dalla panchina, dove siede Vincenzo Siani, esordiente del calcio a 5. L’organico è composto per la gran parte da atleti confermati dalla passata stagione, a cui si sono aggiunti elementi provenienti dal calcio a 11, come il portiere Gigantino e il laterale Ferrara. Alla corte di mister Siani, sono giunti anche i laterali Giordano, ex Soccer a 5 Salerno (C2) e Paolillo, che dopo un anno di inattività ritorna in seno al club del presidente Della Brenda. Potenziale offensivo di tutto rispetto per la compagine bianco blu: da tenere sotto stretta osservazione il (presidente) pivot Luca Della Brenda (39 reti la scorsa stagione) e il compagno di reparto Di Lieto (26), oltre a Marco Bonadies, secondo marcatore della squadra (32).
Avellino, dal canto suo, ha tutte le intenzioni di ben figurare all’esordio in campionato, dopo il buon test in Coppa Italia di sabato scorso. Tutti abili ed arruolabili i bianco verdi agli ordini di mister Lamparelli, pronti al fischio d’inizio del nuovo torneo in cui Avellino, a detta degli esperti del settore, si candida a recitare un ruolo da protagonista. A dirigere l’incontro, l’AIA-Campania ha designato la coppia formata dai signori Antonio Marino di Agropoli e Nicodemo Anania di Battipaglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here