Basket, Ragland super: Sidigas bene per tre quarti ma è ko 74-67

0
6

Cucciago (CO) – La Sidigas Avellino tiene Cantù per tre quarti al Pianella prima di alzare bandiera bianca davanti allo strapotere di Joe Ragland, mvp del match con 24 punti. La doppia trasferta in Lombardia finisce 0-2: dopo la disfatta di Masnago, la formazione di Vitucci perde anche a Cucciago contro la Pallacanestro Cantù 74-67. Coach Sacripanti festeggia così nel migliore dei modi la sua 450esima panchina in A.
Senza l’infortunato Hayes, Vitucci deve fare i conti anche con un Ivanov non al top della forma: gli preferirà infatti Dragovic nel quintetto. Oltre 100 tifosi biancoverdi in trasferta in Lombardia. In avvio di partita a dominare è il nervosismo con Cantù e Avellino non perfette in fase di attacco; lo testimonia anche il parziale del primo quarto (solo 25 punti segnati dalle due formazioni). La Sidigas (ri)trova in Dean (in campo con un inedito numero 42) la sua vera bocca di fuoco (tre triple nei primi 20’ di gioco) ma deve fare i conti con la serata decisamente ‘no’ di Thomas (8 rimbalzi ma solo 1/11 nei primi due quarti). Cusin e Ragland ne approfittano, Avellino segna solo 11 punti nei secondi 10’ e Cantù chiude in vantaggio la prima parte di gara. La pausa negli spogliatoi giova apparentemente di più agli ospiti e a Thomas in particolare che è protagonista nel terzo quarto. Avellino però non regge il ritmo e Cantù chiude il quarto con 8 punti di vantaggio. Nel finale di gara i padroni di casa dilagano (+10 di vantaggio) trascinati da un super Ragland.

Primo quarto. Con un Hayes in meno nelle rotazioni, Vitucci inserisce nei cinque iniziali Lakovic, Dean (in campo col numero 42), Richardson, Dragovic e Thomas. Replica Pino Sacripanti con Abass (con Aradori lasciato in panca all’inizio), Jenkins, Ragland, Cusin e Leunen. Pronti via ed è subito 4-0 Cantù dopo due minuti. Will Thomas fa fatica a prendere tiri facili ma Dean prova la reazione e infila la tripla del 4-3 per i lombardi. A metà primo quarto due liberi di J-Rich portano la Sidigas al primo vantaggio della gara; gioca meglio la formazione irpina in questo frangente. C’è anche Aradori in campo per i padroni di casa che offensivamente parlando stanno incontrando qualche difficoltà. Alla fine del primo quarto Dean trova la sua seconda tripla della gara (10 punti per lui nella prima frazione sui 14 totali di Avellino), Avellino vola a +6 ma la tripla di Leunen riporta i padroni di casa a un possesso pieno di svantaggio. Si va al primo riposo con Avellino avanti di 3, 14-11.

Secondo quarto. Semigancio vincente di Ivanov in apertura di secondo quarto con Avellino che ha in campo Spinelli e Cavaliero. Gentile non convince e Sacripanti lo richiama in panca per Mike Jenkins. Sbagliano Cavaliero e Richardson, ne approfitta Cantù che piazza un parziale di 4-0 e si riporta a -1. Vitucci vuole vederci chiaro e chiama i suoi in panchina per un minuto di sospensione. Dean è ancora protagonista con la terza tripla della sua partita, Ivanov intanto ne mette altri 2 e Cantù prova a resistere col solito Cusin (21-25 Avellino al 16’). Il centro dell’Italbasket fa la differenza e porta i suoi al pareggio a 120” dall’intervallo lungo (25-25). Tre liberi di Aradori chiudono la prima parte di gara con Cantù in vantaggio di tre punti (28-25).

Terzo quarto. Parziale di 5-0 per Avellino (tripla di Ivanov e Thomas) cui fa sponda la bomba di Aradori; Dean punisce ancora la difesa biancazzurra dalla distanza, Thomas mette a segno il suo sesto punto della gara e la Sidigas si riporta a 2 possessi di vantaggio (33-37 al 25’).
Cantù e Avellino lottano alla pari, le due formazioni rispondono colpo su colpo con Ragland da una parte e J-Rich dall’altra a fare la partita. Altra tegola per Avellino: Dean si fa fischiare il suo quarto fallo personale con Avellino che molla nel finale. Cantù con le triple di Jenkins e Gentile si riporta in vantaggio e all’ultimo riposo chiude avanti di 8 (54-46).

Ultimo quarto. Bomba di Richardson in apertura di ultimo quarto. Avellino è in parziale aperto (5-0). Avellino comincia a risalire e a ridurre il divario con Cantù, Lakovic mette a segno la tripla del -2 (56-54) ma Cantù piazza un nuovo controbreak riportandosi avanti di 7 (61-54 al 35’). Ragland è immarcabile a i padroni di casa volano a +10 lunghezze di vantaggio a 3’ dalla fine. Le due triple di Dean e J-Rich non cambiano l’inerzia del match con Cantù che risponde colpo su colpo con il solito Ragland e Aradori. Vince Cantù 74-67.

Pallacanestro Cantù – Sidigas Avellino 74-67

Cantù: Abass, Jones, Uter 11, Rullo, Leunen, Jenkins 10, Molteni, Ragland 24, Aradori 11, Cusin 10, Gentile 5. All. Stefano Sacripanti

Avellino: Thomas 11, Biligha, Lakovic 8, Richardson 16, Spinelli, Ivanov 9, Riccio ne, Dragovic, Morgillo ne, Cavaliero 4, Hayes ne, Dean 19. All. Francesco Vitucci
Arbitri: Lo Guzzo, Baldini, Paglialunga.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here