Bandi Fondi Fas: i progetti e i Comuni irpini ammessi

0
2

Circa 2 milioni di euro a testa per i Comuni di Forino (Riqualificazione e valorizzazione del corpo di Forino: lavori di completamento e restauro del palazzo Caracciolo per attività turistico-culturali), Luogosano (Progetto di completamento dell’edificio pubblico adibito all’accoglienza del turismo della terza età: servizi e attrezzature collettive), Cassano Irpino (Completamento palazzo Baronale e riqualificazione dell’area urbana cittadella), Caposele (Completamento dell’area espositiva e centro fieristico dei prodotti locali a servizio del sistema turistico locale), Villamaina (Completamento della riqualificazione urbana da piazza Sant’Antonio a piazzetta del Carmine con recupero, restauro e rifuzionalizzazione della casa ex-Eca e del vecchio edificio comunale, da adibire a strutture ricettive per la fruizione ed erogazione di servizi connessi alla realtà termale di Villamaina), Serino (Completamento delle urbanizzazioni del P.I.P. in località Pescarole – I° lotto), Melito Irpino (Riqualificazione, miglioramento e valorizzazione del centro urbano), Domicella (Adeguamento e completamento della rete fognaria cittadina – secondo lotto), Senerchia (Recupero del Borgo Antico: restauro di unità edilizie e ripristino di infrastrutture per lo sviluppo del sistema turistico), Aiello del Sabato (Sistemazione dei percorsi e delle aree demaniali del Sistema Parco Urbano di Interesse Regionale di cui alla L.R. 17/2003), Petruro Irpino (Realizzazione di attrezzature per la fruizione dei luoghi e la valorizzazione del contesto: costruzione di una piazza e completamento di strade annesse, con intervento su edificio pubblico strategico), Carife (Qualità urbana: completamento, riqualificazione e valorizzazione dei luoghi a valenza turistica del centro storico Fossi), Prata di Principato Ultra (Recupero e restauro del Palazzo Baronale), Vallata (Completamento, riqualificazione, valorizzazione e fruizione dei luoghi a valenza turistica: centro storico), Lacedonia (Antichi sapori – antichi saperi nel borgo di Lacedonia. Completamento del recupero del tessuto connettivo del centro storico ed arredo urbano), Montoro Inferiore (Le vie dell’EXPO – stralcio, con aggiornamento, del progetto “ospitalità diffusa per il corridoio 8”), San Sossio (Lavori per l’adeguamento e il completamento di una struttura destinata a museo antropologico per la Baronia e biblioteca multimediale), Andretta (Valorizzazione ambientale e riqualificazione urbana – Sistemazione e arredo della Piazza Superiore), Morra De Sanctis (Lavori per il completamento di una struttura dedicata all’aggregazione sociale, alla pratica sportiva e al benessere fisico), Nusco (Opere di riqualificazione degli spazi pubblici attraverso la ristrutturazione dell’impianto di pubblica illuminazione), Sant’Angelo dei Lombardi (Realizzazione di un percorso attrezzato per la fruizione storico-ambientale e religioso – completamento del tessuto connettivo ed arredo urbano del centro storico), Montefalcione (Realizzazione di una strada di collegamento tra via Stazione ed il sagrato del Santuario di S. Antonio), Mugnano del Cardinale (Orto Botanico – Parco urbano), Torrioni (Villaggio ecoturistico Montenigro), Greci (Riqualificazione urbanistica – arredo urbano – pavimentazioni stradali – verde pubblico, per il recupro del Borgo Caroseno nel comune di Greci), Solofra (Progetto esecutivo dei lavori di adeguamento statico e completamento funzionale del palazzo Ducale Orsini a struttura museale, ricettiva congressuale di eccellenza).

Tra gli ammessi anche Bonito (Lavori di completamento e restauro del convento di S. Antonio), Scampitella (Lavori di riqualificazione urbana del “Borgo Guardiola”), Sant’Andrea di Conza (Riqualificazione architettonica e urbanistica di piazza S. Antonio), Teora (Centro di informazione e degustazione delle tipicità della valle dell’Ofanto; arredo urbano e riqualificazione del tessuto storico), Grottolella (Riqualificazione e potenziamento degli impianti sportivi località Guarana), Flumeri (Completamento del restauro Dogana Aragonese), Vallesaccarda (Lavori di riqualificazione urbana del “Borgo rurale Cotugno”), Taurano (Progetto di realizzazione della bretella di raccordo stradale alla “Taurano – Monteforte Irpino”), Montefredane (Progetto di restauro e di utilizzazione della ex chiesa madre SS. Annunziata e Sacro Cuore per il tempo libero e la cultura), Altavilla Irpina (Progetto infrastrutturale di rifunzionalizzazione e completamento del palazzo Convento Virginiani costruito extra moenia nel sec. XVI –XVII), Castel Baronia (Piano per gli insediamenti produttivi alla c.da Piani – Completamento della dotazione infrastrutturale: costruzione depuratore e completamento rete fognaria), Sorbo Serpico (Completamento del centro servizi per il turismo rurale e la promozione dei prodotti locali. Scuola di perfezionamento in enogastronomia), Monteverde (Intervento di completamento del recupero del castello Baronale dei Sangermano e sua destinazione d’uso a centro per la fruizione turistica).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here