Avevano rapinato anziana di Calabritto, presi tre rumeni

0
5

Tre rumeni avevano da poco compiuto una rapina in località Quaglietta nel Comune di Calabritto in una abitazione di una anziana. Nella circostanza i malfattori dopo aver immobilizzato la donna si erano impossessati di una fuciliera contenente due fucili da caccia e la somma in contanti di euro 4.500,00. Ma la loro fuga è servita a poco, perchè dopo aver forzato un posto di blocco dei carabinieri della Stazione di Contursi Terme allo svincolo dell’autostrada A/3 Salerno Reggio Calabria imboccavano contro mano la corsia nord della predetta autostrada e si davano alla fuga, venendo successivamente catturati al termine di un prolungato e sofferto inseguimento terminato tra Atena Lucana e Brienza. I militari percorrendo la SA/RC nel giusto senso di marcia, si ponevano subito all’inseguimento del veicolo suddetto che dopo alcuni chilometri percorsi contro mano imboccava l’uscita di Sicignano degli Alburni dirigendosi sulle strade provinciali che conducono ed Atena Lucana, limite provincia con Potenza, dove abbandonavano il veicolo e si davano alla fuga a piedi nei boschi tra le zone impervie di alta montagna.L’immediata battuta attuata dai militari delle Compagnie di Eboli e Sala Consilina intervenuti in ausilio alle due pattuglie di Contursi consentiva dopo alcune ore di localizzare e bloccare i fuggitivi che nella circostanza cercavano invano di disfarsi della somma contanti di euro 1500.00 e delle chiavi del veicolo abbandonato, all’interno del quale venivano successivamente rinvenuti attrezzi per lo scasso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here