Avellino – “Stand Up” per combattere la povertà

0
1

Avellino – Ormai ci siamo. Manca una solo settimana allo Stand Up Avellino, l’iniziativa di carattere umanitario che coinvolge oltre 130 milioni di persone in tutto il mondo. Quest’anno l’appuntamento interesserà anche Avellino dove l’intera giornata di sabato 18 settembre dalle 10:00 alle 23:00 coinvolgerà i volontari di “Stand Up” in Corso Vittorio Emanuele per sensibilizzare la cittadinanza ad uno dei problemi più importanti dell’era moderna: la povertà.
“Stand Up” significa impegnarsi in prima persona per la lotta alla povertà. È una delle più importanti e coinvolgenti mobilitazioni globali degli ultimi anni. Le quattro precedenti edizioni hanno visto una partecipazione straordinaria; solo nel 2009 oltre 118 milioni di persone si sono alzate ovunque nel mondo e l’Italia, con 800.820 partecipanti, è risultata la prima nazione in Europa.
Essenzialmente fare “Stand Up” significa alzarsi in piedi contro la povertà; un’affermazione simbolica di grande forza. L’eliminazione della povertà, è il primo degli Otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio, così come sono stati istituiti nella Dichiarazione del Millennio delle Nazioni Unite, firmata nel settembre 2000 dai Capi di Stato e di Governo di tutto il mondo, con l’impegno a raggiungerli tutti entro il 2015.
L’appello ad alzarsi in piedi contro la povertà viene lanciato dalla Campagna del Millennio delle Nazioni Unite “No excuse 2015” che da ormai 5 anni organizza insieme a milioni di persone in tutto il mondo eventi Stand Up. Quest’anno si farà Stand Up dal 17 al 19 di settembre, poco prima della riunione che tutti i Capi di Stato e di Governo terranno a New York il 22 settembre per fare il punto della situazione e progettare i prossimi passi per combattere questa piaga. A tal proposito, nei giorni precedenti, si svolgeranno le giornate “Stand Up”, così da chiedere all’Italia e a tutti i governi di arrivare preparati a questo Summit e di impegnarsi nella lotta alla povertà.

L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Avellino, dal Comune di Avellino, dalla Caritas Diocesana di Avellino, dall’Associazione Don Tonino Bello, CSV Irpinia Solidale, Unicef Avellino e dalla Pro Loco Avellino, avrà il seguente programma:

ore 10.00: inizio manifestazione
ore 16.00: “Quiz Up: mettersi in gioco!!”
ore 18.00: primo Stand up
ore 22.00: secondo Stand up

Entusiasta dell’iniziativa il capitano dello Stand up Avellino Stefano Iandiorio: “Sono contento dell’adesione della città di Avellino ad un’iniziativa così importante quale lo “Stand Up”. Parlare di povertà, mettere a nudo il problema per evincerne le possibili soluzioni è un impegno dovuto per istituzioni, volontariato, associazionismo, Enti religiosi e cittadini. Abbiamo la strada segnata da impegni presi nel 2000, ma dobbiamo accelerare il passo per arrivare a destinazione entro il 2015. Gli impegni contro la povertà devono diventare priorità politiche dei governi. Affinché ciò accada è necessario che ogni cittadino dimostri e ricordi al proprio governo che rispettare gli impegni assunti verso i più poveri è un atto di giustizia e di lungimiranza cui non vogliamo sottrarci. Infine voglio invitare tutta la cittadinanza e la provincia intera a partecipare a quest’evento, per far sentire il cuore che batte forte contro la povertà. Maggiore sarà la partecipazione all’evento, più forte sarà l’intensità del nostro messaggio per gli Obbiettivi del Millennio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here