Avellino – Rincari Tarsu: arriva la proroga fino al 30 novembre

0
2

Avellino – Sit-in di protesta degli abitanti delle zone rurali di Avellino davanti a Palazzo di Città contro i forti rincari della Tarsu.
Questa mattina, infatti, un folto gruppo di cittadini si è disposto davanti all’ingresso della casa comunale, bollette alla mano, per far sentire la propria voce.
Un rincaro del 300 per cento che non è assolutamente andato giù ai cittadini della periferia avellinese soprattutto perchè gli aumenti sono giustificati dall’avvio di un servizio di raccolta “porta a porta” che, proprio in periferia non è ancora arrivato.
Il primo cittadino di Avellino, Giuseppe Galasso, aveva sollecitato gli uffici dei settori Ambiente e Tributi ad effettuare nuove verifiche di natura contabile e giuridica; e in attesa che gli uffici preposti completino tutte le procedure, gli interessati residenti nelle zone periferiche della città che già godevano di riduzioni, sono, per il momento, esentati dal pagamento della prima rata della Tarsu, in quanto, nelle prossime settimane, riceveranno nuovi avvisi di pagamento, con scadenza 30 novembre 2010, aggiornati con l’effettivo importo da corrispondere.

“Purtroppo le zone rurali pagano il dazio dei paesi limitrofi – ha spiegato il vicesindaco Gianluca Festa – Lì dove il “porta a porta” non c’è, infatti, subiscono dei conferimenti, errati e non giustificati, da parte degli abianti degli altri comuni”.
Le buone notizie, comunque, non sono tardate ad arrivare perchè l’assessore al bilancio Ivo Capone, dopo un breve incontro con i tecnici comunali, ha comunicato che i pagamenti delle bollette saranno congelati fino al 30 novembre “… in attesa che gli uffici comunali facciano i dovuti controlli. Con questo, però, – ha sottolineato ancora il membro della squadra guidata da Giuseppe Galasso – non intendo dire che facciamo marcia indietro. Se le verifiche tecniche dimostreranno che i cittadini hanno ragione ci comporteremo di conseguenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here