Avellino – La smentita di Picariello (Noi Sud) sulla questione Tarsu

0
1

Avellino – “L’aumento delle tariffe determinato dall’abrogazione dell’art.9 comma 1 del regolamento Tarsu non può essere applicato ai tanti avellinesi che risiedono nelle zone rurali. Non corrisponde al vero, infatti, la notizia riportata nel comunicato diramato dal comune secondo la quale sarebbe stato modificato lo svolgimento del servizio di raccolta su tutto il territorio cittadino.” Lo afferma Enzo Picariello, dirigente cittadino di Noi Sud.
“Ancora una volta – spiega Picariello – il Comune di Avellino ha diramato un comunicato in materia di Tarsu che contiene inesattezze. Occorre ricordare agli amministratori cittadini e, in particolare, all’Assessore Capone, che il servizio di raccolta differenziata è stato modificato solo in città e nelle zone periferiche ma non nelle aree rurali dove i punti di raccolta continuano ad essere distanti dai centri abitati. I residenti in queste aree, infatti, sono costretti, loro malgrado, a percorrere tratti particolarmente lunghi per poter depositare la spazzatura; in alcuni casi è tanta la distanza che i residenti sono costretti a trasportare i sacchetti con le proprie autovetture. Invitiamo, pertanto, l’Amministrazione comunale a rivedere quanto stabilito e – conclude – ad escludere i residenti delle zone rurali dall’aumento delle tariffe determinato dall’abrogazione dell’articolo 9.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here