Avellino – Cgil: il Governo non vuole incontrare i sindacati

0
4

Avellino – Sarà presentata domani, alle ore 11.00 presso la sede di via Padre Paolo Manna, nel corso di una conferenza stampa la manifestazione “Cgil incontra”. Il segretario generale della Cgil di Avellino, Vincenzo Petruzziello, ha preso atto con rammarico della volontà del Governo, di estromettere i sindacati, i rappresentanti del mondo del lavoro, dall’incontro ufficiale con i Ministri, in programma il prossimo 2 febbraio, al Teatro Carlo Gesualdo. “Riteniamo – spiega Petruziello – che i lavoratori abbiano il diritto di far sentire la propria voce e di consegnare al Governo le loro istanze, facendo presente le loro esigenze. Pur apprezzando lo sforzo del Ministro Gianfranco Rotondi, che ha tentato in extremis di recuperare il rapporto con i sindacati – aggiunge Petruzziello – dobbiamo registrare che nessun invito ufficiale è pervenuto a Cgil, Cisl e Uil, dopo alcune convocazioni da parte del Prefetto di Avellino, durante le quali si stavano definendo i tempi di intervento dei sindacati e inoltre, nonostante il programma della giornata del 2 febbraio sia stato più volte modificato, non si è inteso, di fatto, inserire i sindacati tra gli ospiti ufficiali della manifestazione. Per quanto ci riguarda – afferma Petruzziello – daremo l’opportunità, alle migliaia di lavoratori, alle famiglie, ai giovani, ai disoccupati, di far giungere alle “orecchie dei ministri” quali sono le richieste dell’Irpinia, delle sue fasce più deboli e di chi quotidianamente avverte il peso della crisi economica ed occupazionale. La nostra sarà una iniziativa pacifica e costruttiva – conclude Petruzziello – come sempre propositiva, senza alcuna volontà di disturbare ed ostacolare quella messa in piedi dal Governo. Non siamo disposti a fare da cornice ad una passerella di propaganda dell’esecutivo Berlusconi, ma preferiamo esporre le nostre idee e le nostre proposte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here