Atripalda – Degrado mercatino contrada Santissimo, parla Moschella

0
1

Atripalda – “E’ assolutamente indispensabile avviare un serio intervento di riqualificazione del Mercatino rionale di contrada Santissimo, prima che la situazione, già difficile di per sè, possa peggiorare ulteriormente”. Lo dice Vincenzo Moschella, coordinatore locale di Noi Sud, che spiega: “Innanzitutto è necessario ripristinare la copertura del fabbricato, visto che molti commercianti e anche cittadini hanno segnalato infiltrazioni di acqua nei box con il conseguente cedere dell’intonaco, nonché altre molto più pericolose perché vicine ad alcuni cavi dell’alta tensione. Invito pertanto gli amministratori e i tecnici comunali ad intervenire in tempi rapidi, in modo da tranquillizzare sia i clienti che i commercianti dei locali che insistono nel mercatino rionale. I disagi della struttura in questione non terminano qui, visto che mancano tutte le opere di manutenzione straordinaria (nonostante vengano versati € 250 a box) che spettano non agli affittuari, ma bensì al Comune in quanto proprietario. Resta da segnalare, inoltre, la condizione pessima dell’asfalto, per tutto il perimetro del mercatino rionale e nel tratto che circonda la rotatoria di piazza Orta. L’asfalto – continua – rappresenta un pericolo per gli automobilisti, per i titolari e per i tanti clienti degli esercizi commerciali locati nella struttura stessa, visto che è diventato viscido al punto da annullare ogni resistenza e ogni tipo di sicurezza. Per non parlare poi delle piogge che rendono il tratto stradale un vero e proprio fiume in piena. Si tratta di segnalazioni che coinvolgono numerosi residenti e titolari degli esercizi commerciali che, grazie a piccoli interventi di riqualificazione, potrebbero migliorare notevolmente le condizioni della zona e dare anche nuova linfa al commercio della stessa che per alcuni anni, ha ospitato il mercato settimanale. Sono certo che l’Amministrazione comunale non rimarrà sorda a queste segnalazioni, proseguendo lungo il solco di una collaborazione nell’interesse della collettività atripaldese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here