Altavilla I. – Il Museo Civico avrà una nuova collocazione

0
5

Altavilla Irpina – L’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Alberico Villani è al lavoro per la presentazione dei progetti relativi alle attività cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito dei Por 2007-2013. Un ventaglio di opere per un valore totale di circa cinque milioni di euro che interesseranno progettazioni per strade rurali, il Convento dei Verginiani, la sede del Piano di Zona che troverà nuova locazione presso i locali comunali di largo Angelo Caruso, la piscina comunale (copertura e spogliatoio) e una pista ciclabile da realizzare in località Belvedere.
Senza dubbio l’opera più qualificante per la comunità di Altavilla – riferisce il primo cittadino Villani – sarà il progetto che riguarderà il Convento dei Verginiani, antico monastero costruito nel sedicesimo secolo, al cui interno è prevista la nuova allocazione del Museo Civico”.
Il Museo ‘della gente senza storia’, infatti, ospita numerosi reperti antichi che consentono di ripercorrere, dalla preistoria all’età moderna, la millenaria storia dell’importante centro della media valle del Sabato. Riaperto al pubblico nel maggio 2003 dall’attuale direzione scientifica, con nuovi reperti ed un nuovo allestimento, il contenitore culturale, ubicato nella cripta della Collegiata dell’Assunta, si articola in quattro sale, rispettivamente dedicate alla sezione archeologica, al costume popolare ottocentesco, all’età medievale ed ai parati liturgici del clero altavillese.
L’amministrazione comunale, inoltre, è riuscita a sbloccare la situazione di stallo per quanto riguarda la ricostruzione dei fabbricati per civile abitazione di via Capone. “Si è risolta una vertenza – spiega Villani – che andava avanti da molto tempo. Abbiamo raggiunto una transazione con la ditta incaricata all’esecuzione dei lavori che ci permetterà di riprendere con la attività nel breve volgere di settimane”.
I lavori di ricostruzione dell’area popolare che ospita i fabbricati avevano preso il via nel 2003. Ma alcune difficoltà con la ditta esecutrice delle opere ne avevano ostacolato il prosieguo. La riapertura dei cantieri, secondo Villani, è prevista entro il primo settembre. Nei piani dell’amministrazione comunale c’è anche la realizzazione di una piazzetta che permetterà il decongestionamento dei traffico veicolare con annessa costruzione di un parcheggio capace di accogliere circa duecento autovetture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here