Alcol e droga: continua la prevenzione dell’Arma nelle scuole irpine

0
2

I Carabinieri della Compagnia di Montella in collaborazione con le Scuole di Montella e Cassano Irpino, hanno promosso e realizzato, nell’ambito delle varie attività svolte congiuntamente, un incontro sulla “cultura della legalità” nell’ambito delle attività pianificate dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. All’incontro-dibattito, cui sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Montella unitamente al personale del Nucleo Cinofili di Pontecagnano, sono stati trattati argomenti delicati e sempre attuali: bullismo, devianze giovanili, con particolare attenzione all’abuso e di alcool e droghe. L’obiettivo primario dell’incontro è stato la promozione della cultura della legalità che prevede come primo contesto di apprendimento la famiglia, la scuola, le attività sportive e la propria sfera di amicizie.
L’intervento vivacemente condotto dagli studenti che hanno posto molte domande e curiosità, ha permesso di avvicinare il mondo dei giovani al mondo delle Istituzioni, in questa occasione rappresentate dai Carabinieri. Dopo una breve introduzione sull’organizzazione e i compiti specifici e particolari sull’Arma dei Carabinieri, i ragazzi sono intervenuti sollevando, con domande interessanti ed intelligenti, le loro curiosità, principalmente legate non solo alle problematiche giovanili con le quali ogni giorno si trovano a confrontarsi, quali il bullismo e la droga, ma anche a temi di attualità quali la criminalità organizzata, la violenza negli stadi e persino l’emergenza rifiuti. I Carabinieri hanno dedicato la parte conclusiva dell’incontro alla delicata problematica degli stupefacenti alla quale l’Arma di Montella dedica una particolare attenzione con numerosi servizi di prevenzione e repressione, ponendo in essere numerose perquisizioni domiciliari e personali a coloro che sono sospettati di esercitare attività di traffico e spaccio nonché il preoccupante fenomeno dell’abuso di alcool da parte dei giovani, con le delicate implicazioni nella guida in stato di ebbrezza (stragi del sabato sera). Grande entusiasmo ha suscitato fra i ragazzi, una dimostrazione pratica delle capacità e “professionalità” del binomio cane/conduttore posta in essere dai Carabinieri Cinofili che, hanno dimostrato le capacità operative di Jems (cane antisommossa) che ha simulato la difesa del proprio conduttore dall’assalto di facinorosi e Cooper (cane antidroga) che ha segnalato la presenza di stupefacenti all’interno di una valigia. La dimostrazione pratica di efficienza ed efficacia delle attività dei Carabinieri unità cinofile ha raccolto calorosi applausi e l’entusiasmo di circa trecento alunni delle scuole di ogni ordine e grado di Montella e Cassano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here