“Al voto al voto” – L’abbaglio nella confusione: politica smarrita

0
5

Udc e Pdl lo scontro si infittisce. Dichiarazioni al vetriolo, ma tra i due(Petracca e Cusano) che oggi conquistano gran parte della stampa locale, l’ardore delle dichiarazioni fa venire qualche abbaglio. “Parlano di dare di nuovo voce agli elettori”. Ma si sono dimenticati che con l’era Sibilia non ci sarà più un Ente eletto dai cittadini, ma soltanto nominato dai sindaci? Per l’effetto delle norme contenute nel decreto Salva Italia, per ora si prefigura un commissario, nell’eventualità di uno scioglimento anticipato dell’Ente. Ma ci saranno i consiglieri provinciali pronti a dimettersi? Per chi non è stato eletto è facile parlare, per coloro i quali invece si sono guadagnati l’elezione in provincia voto dopo voto, il senso del dovere dovrebbe prevalere sugli interessi di convenienza politica. Regna sovrana comunque la confusione. Uno stato comatoso della politica che allontana sempre più i cittadini dalla stessa. Il chiaro volto di come si è perso il senso della ragione e potrebbero far capire di chi sono figlie le alleanze Pd-Udc, fino a qualche giorno fa inimmaginabili per alcuni ma non per Nitto Palma, commissario del Pdl in Campania che non appena mise piede in Campania le aveva già previste. Un mago? Non crediamo, ma un attento osservatore dei processi politici. Ora che lo scontro ha raggiunto toni alti, c’è bisogno della chiarezza. Qualcosa verrà fuori già dall’incontro napoletano, ma se il Pdl alza la voce, deve far prima i conti con Caldoro: è ora impensabile che il governatore della Campania faccia a meno dell’Udc. Con Casini, Caldoro ha sempre avuto un rapporto privilegiato ed ora che anche i suoi consiglieri, difendono la linea pro Udc ne vedremo delle belle. Anche perchè “i moderati” dovrebbero nascere sulle ceneri di Pdl e Udc. Qualcuno prefigura addirittura che il Pdl possa essere scaricato….e Caldoro si trasformi nel nuovo “Monti” della Campania, sostenuto da Pd-Udc-caldoriani. Si abbia il coraggio di dire la verità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here