Yoga e Natura, Grottolella diventa capitale irpina della disciplina orientale

Yoga e Natura, Grottolella diventa capitale irpina della disciplina orientale

20 aprile 2016

Yoga e Natura sono da sempre connesse: praticando nella natura si percepisce ancora più quel senso di profonda completezza del percorso, altrimenti più difficilmente percorribile. Il percorso yogico, avendo valenze spirituali, salutistiche, filosofiche ed etiche, non può prescindere dalla sola sfera dell’individuo, ma anche dal sociale e dall’impegno ambientale.

Quale posto allora migliore dell’Irpinia per esplorare il ricco e affascinante dialogo tra yoga e natura: tra le verdi colline, nel piccolo borgo di Grottolella (circa 2mila anime), Isaura Maglio, insegnante presso diversi centri e palestre di Milano, da giugno a settembre condividerà con chiunque vorrà la propria esperienza. Grottolella capitale irpina della meditazione quindi, teatro di questo processo di fusione tra individuo e natura.

“Lo Yoga ha portato benefici e cambiamenti nella mia vita quotidiana non solo dal punto di vista fisico ma soprattutto come qualità della vita stessa – spiega la giovane insegnante – Da qui la scelta di condividere il più possibile con i miei allievi, il mio intento è quello di trasformare casa mia in un ritrovo/centro Yoga per classi di tutti i livelli e per tutte le età, con workshop e seminari e con incontri sul benessere psicofisico”.

Un estate all’insegna della pratica ascetica insomma per il paesino in collina ma anche per l’intera terra d’Irpinia che vedrà sfilare sul proprio territorio diversi maestri italiani e stranieri pronti ad accogliere tutti gli interessati a qualsiasi livello.

Un accenno di tutto ciò era già promosso la scorsa estate, sempre a Grottolella, dove l’insegnante irpina aveva trovato diversi proseliti tra i ragazzi del luogo. Ora però l’organizzazione prevede anche escursioni, trekking, cammini e gite, oltre a ristoro, relax, pratica e condivisione. L’Anfitrione Isaura spiega che il programma potrebbe anche prolungarsi, a seconda della risposta degli allievi – o “yoghini”, come ama definirli – per questo si attende la stesura definitiva del calendario con i nomi dei primi maestri che sbarcheranno ad Avellino.

Yoga ma anche turismo – conclude Isaura Maglio – un’occasione importante per praticare questa disciplina con i grandi maestri orientali e anche di passare le vacanze nella verde Irpinia con momenti piacevoli di totale immersione tra le colline avellinesi, praticando la disciplina e beneficiando di aria pulita, natura, pace, armonia, buon cibo e buona compagnia. Inoltre saranno previsti anche Certificati YTTC per insegnanti Yoga”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.