“Viva il carnevale irpino, viva la Zeza di Bellizzi”. E stasera si replica con Zezone e Ballo della Quadriglia

“Viva il carnevale irpino, viva la Zeza di Bellizzi”. E stasera si replica con Zezone e Ballo della Quadriglia

25 febbraio 2020

Renato Spiniello – “Viva il carnevale irpino, viva la Zeza di Bellizzi”. Dopo le manifestazioni di sabato a domenica, all’auditorium del Conservatorio “Cimarosa” e le sfilate lungo Corso Vittorio Emanuele e presso le aie di Aiello del Sabato, la rappresentazione della canzone di Zeza e il Ballo della Quadriglia fanno tappa a Piazza del Popolo davanti Palazzo di Città.

“Una tradizione che si rinnova da secoli – spiega il presidente della Zeza di Bellizzi Ernesto Spartano – e che dovrà resistere per tutto il tempo del mondo che verrà. Sono stati tre giorni splendidi per il carnevale avellinese: dalle testimonianze raccolte sabato al Conservatorio agli spettacoli di oggi che si concluderanno con il Zezone nell’anfiteatro di Bellizzi”.

L’appuntamento con la Chiusura del Carnevale è alle 20 presso il popoloso quartiere avellinese per assistere all’eccezionale spettacolo in cui tutti i figuranti di ogni maschera goliardicamente e con audacia canteranno e reciteranno l’un verso l’altro. Seguirà il classico Ballo della Quadriglia con la partecipazione dell’intera popolazione.

“Prima però – precisa Spartano – porteremo un momento di calore agli anziani delle Case di Riposo Roseto e 8 Marzo (a San Tommaso, ndr). Dalle 17:00 invece ci saranno gli spettacoli per strada, vicoli e aie private di via Gianicola”.

Il sindaco di Avellino Gianluca Festa

Iniziative che hanno rischiato la sospensione a causa dell’emergenza coronavirus: “Fortunatamente dalle nostre parti non si registrano casi – afferma il capo Zeza Pellegrino Iannaccone – sarebbe stato un peccato sospendere il carnevale perché abbiamo fatto tante prove e in più quest’anno si sono aggiunti tanti volti nuovi soprattutto giovani. Il clou sarà stasera presso la frazione Bellizzi”.

Allo spettacolo andato in scena in mattinata hanno assistito anche il sindaco di Avellino Gianluca Festa e quello di Aiello del Sabato Ernesto Urciuoli, proprio il borgo alle porte del capoluogo ha donato una targa con encomio solenne alla Zeza di Bellizzi.