Vitale (CTA): “Programmi elettorali, ben pochi parlano di turismo”

8 febbraio 2013

“Oramai è quasi un mese che siamo entrati in campagna elettorale e purtroppo è quasi un mese che i media, i giornali, le radio ci bombardano di messaggi dei nostri politici, di promesse, a mio avviso da marinaio, e di un ordine del giorno fitto di novità- afferma Pino Vitale, Presidente Nazionale del Centro Turistico Acli e, cosa ancora più sconcertante, dopo aver letto tra la rosa dei candidati alle prossime politiche nomi di spicco del mondo del turismo, avete mai sentito qualcuno parlare del tema turismo?… Beh! La risposta è negativa!!!. I temi all’ordine del giorno di questi programmi elettorali sono i a più svariati, ma il tema turismo diventa sempre più qualcosa di aleatorio; come se nel nostro Paese questo settore fosse marginale o comunque non tale da suscitare l’interesse delle aziende, offrire posti di lavoro e riguardare il Pil. Analizzando i programmi elettorale proposti sino ad oggi, continua il Presidente, pochi sono i riferimenti al mondo del turismo; sporadicamente si legge una proposta partitica volta ad abbassare l’IVA coerentemente con la normativa comunitaria, una valorizzazione delle concessioni balneari e, così, in ultimo uno sviluppo del turismo sociale. Il Presidente del CTA quindi si chiede: “ Forse tutto ciò che interessa il turismo è per i nostri politici qualcosa di trascurabile, o forse il turismo è un argomento che questi “signori” hanno paura di affrontare? Non ci resta altro che attendere e, come si legge ne “ Il Cinque Maggio “ di Alessandro Manzoni AI POSTERI L’ARDUA SENTENZA.