Virtus, un altro anno in biancoverde per il gladiatore Pippo Viscido

Virtus, un altro anno in biancoverde per il gladiatore Pippo Viscido

30 maggio 2018

È nato a Battipaglia 29 anni fa, ma il suo cuore sportivo si è tinto subito dei colori bianco e verde. La grinta, la grande duttilità e un carattere indomabile saranno al servizio della causa virtussina anche nel prossimo campionato di Eccellenza.

Stiamo parlando ovviamente di Filippo Viscido, conosciuto dentro e fuori dal campo come Pippo.
È lui il secondo pilastro del centrocampo della Virtus Avellino per la prossima stagione. Quarta conferma messa a segno dalla triade Salvati – Petrozziello Genovese che con il centrocampista di Battipaglia proseguono nel consolidamento della rosa binaconeroverde per garantire continuità e spessore atletico ed umano per il prossimo campionato di Eccellenza.

Giocatore di grande forza fisica e mentale, Pippo Viscido, tra il 2009 e il 2011, ha vestito la maglia biancoverde dell’allora AS Avellino, contribuendo con 29 presenze e 2 gol alla promozione dei Lupi dalla Serie D alla C2.
Beniamino della Curva Sud del «Partenio – Lombardi», Filippo Viscido è tornato lo scorso anno ad ululare in Irpinia con la maglia della Virtus Avellino e la conferma non poteva che essere un passaggio doveroso alla luce delle prestazioni messe in campo durante la scorsa stagione.

«Sono contentissimo della riconferma e cercherò di ripagare gli sforzi della Società mettendo in campo il massimo impegno. Non ho mai guardato oltre la Virtus Avellino. Il mio desiderio era di rimanere qui ed è stato esaudito. Adesso non resta che fare meglio dell’anno scorso e portare in alto la squadra e questi colori – spiega Viscido, centrocampista dal pedigree di tutto rispetto con una carriera passata a cavallo tra la Serie D e la C2 con l’Avellino, ma anche con le maglie di Campobasso, Potenza, Savoia, Licata, Sorrento, Palmese, Chieti e ovviamente Battipagliese – Il mio cuore batte per l’Irpinia, una terra che adoro, e i colori che amo sono il bianco e il verde. Per questo la scelta di indossare a lungo la maglia virtussina è stata fatta col cuore».

Riavvolgendo il nastro della memoria di qualche mese. Pippo Viscido non ha dubbi: «La passata stagione è stata un po’ sfortunata ma abbiamo raggiunto lo stesso obiettivi importanti impensabili ad inizio anno. Siamo maturati tanto ed è cresciuta una consapevolezza diversa che ci servirà per affrontare al meglio il nuovo campionato – prosegue il gladiatore biancoverde – È fuori discussione che dobbiamo migliorare ancora rispetto al passato, ma credo che ci siano tutte le basi per poterlo fare».

«Il mio obiettivo è uno solo. Far arrivare più in alto possibile la Virtus. Questa società, i suoi tifosi e tutto l’ambiente lo meritano ampiamente. A fine stagione vorrei gioire con un sorriso diverso – confessa Viscido – Non vedo l’ora di rimettermi a disposizione di mister Criscitiello. Sono un calciatore molto duttile e mi farò trovare pronto in allenamento e sul campo. La corsa è il mio pregio e insieme a tutte le mie energie sono a servizio della squadra».