Virtus Avellino, quinto anno per il centrocampista Cucciniello

Virtus Avellino, quinto anno per il centrocampista Cucciniello

24 giugno 2019

 

La maglia della Virtus Avellino, sette giorni su sette. Un amore senza fine e un futuro ancora ricco di aspettative. Si potrebbe condensare così la riconferma in maglia bianconeroverde di Carmine Cucciniello. Per il quinto anno consecutivo il centrocampista avellinese vestirà i colori virtussini nel terzo campionato di fila nella Eccellenza Campania Girone B.

Grazie ad una forma fisica ritrovata, ai tanti assist sfornati per i suoi compagni e alle tre reti messe a segno, Cucciniello è stato uno dei protagonisti della scorsa stagione e si candida anche per il 2019/2020 ad essere un perno nel centrocampo che dovrà allestire il neo tecnico Gianluca Della Rocca. Il metronomo del centrocampo virtussino, classe ’88, cresciuto calcisticamente nella Sampdoria, per il quinto anno consecutivo orchestrerà la manovra virtussina grazie ad una riconferma fortemente voluta dalle parti e portata in porto grazie all’assistenza del procuratore D’Alessio.

Arrivato alla corte virtussina nell’ottobre 2015 dopo aver assaporato la Serie A con la Sampdoria, squadra con la quale vince la Coppa Italia primavera nella stagione 2007/2008, e giocato tra i Pro con Perugia, Paganese, Fondi, Casertana e Arezzo, Carmine Cucciniello ha trovato il suo centro di gravità permanente ad Avellino, sua città natale.

Il suo campionato di esordio con la Virtus Avellino in Promozione lo chiude con 5 gol e una dozzina di assist in poco più di 5 mesi. L’anno dopo, invece, è l’indiscusso protagonista della cavalcata da record verso la promozione in Eccellenza degli uomini di mister Rino Criscitiello. Lo score è da paura: 9 gol e 24 assist fino al tremendo infortunio in casa con il Grotta che lo porta alla rottura dei legamenti crociati del ginocchio destro e ad uno stop prolungato.

Il rientro in campo arriva solo al giro di boa del primo campionato di Eccellenza Campania con la Virtus Avellino. L’intera stagione che si concluderà con 3 gol e 7 assist in 15 partite giocate. Ma è con l’arrivo della nuova stagione che Cucciniello ritrova la gamba e il suo naturale ruolo nelle gerarchie della squadra.