Virtus Avellino che beffa: gli ottavi di Coppa Italia sfumano a un minuto dalla fine

Virtus Avellino che beffa: gli ottavi di Coppa Italia sfumano a un minuto dalla fine

1 settembre 2018

Virtus Avellino 1-1 Polisportiva Santa Maria 1932

Un finale al cardiopalma regala ai giallorossi la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia Dilettanti. Dopo la rete di Cioffi per la Virtus Avellino a un minuto dal novantesimo sembrava essere svanito il passaggio del turno per i giallorossi cilentani, ma Ammendola con un calcio di rigore ha ristabilito la parità e regalato la qualificazione alla squadra del presidente Tavassi.

Si riparte dal 2-1 dell’andata per la squadra di mister Pirozzi. I giallorossi si affacciano subito dalle parti di Robertiello con un colpo di testa di Fernando. La risposta irpina, insidiosa, è affidata ai piedi di Ripoli, che costringe Spicuzza al primo intervento di giornata. Al 17’ è ancora il giovanissimo Fernando a provarci con una conclusione che finisce distante dallo specchio della porta. Spara altissimo, su un capovolgimento di campo, l’ex di turno, Campione.

Stesso discorso per Alleruzzo, mira imprecisa. La gara scivola, quindi, sui binari dell’equilibrio. Pirozzi inverte gli esterni, Tenneriello e Romano, per dare maggiore vivacità in fase offensiva. Spicuzza, tre minuti dopo la mezzora, evita guai peggiori, anticipando Ripoli con una perfetta uscita. Tenneriello vorrebbe superare Robertiello con un bolide dalla distanza, ma le misure non sono precise. E’ ben più preciso al 37’ Romano che si accentra e calcia, Robertiello si distende e salva in angolo. E’ la palla gol più importante della prima frazione.

Il finale del primo tempo è tutto di marca giallorossa: al 41’ un altro pallone importante capita sui piedi dell’under Romano che calcia altissimo. Primo tempo, 0-0. Si ricomincia con un tiro di Alleruzzo per la Virtus Avellino, la palla è fuori. Al 10’ i padroni di casa restano in dieci perché Lattarulo commette nel giro di pochi minuti due falli a centrocampo, sanzionati dal direttore di gara con due gialli. Nonostante l’inferiorità numerica, gli irpini fanno tremare la Polisportiva con Alleruzzo, anticipato sul più bello in corner da Fiorillo. Ammendola vorrebbe ripetere la rete dell’andata su calcio piazzato, ma stavolta Robertiello dice “no”. Si resta sullo 0-0. Altieri lascia partire un bel tiro, Robertiello salva ancora i suoi compagni e sulla respinta Manzo fallisce il tap-in vincente. E’ ancora Altieri il più pericoloso della squadra di mister Pirozzi, stavolta il tiro fa la barba al palo. Si aprono sempre più spazi per i giallorossi che potrebbero far male con Manzo.

Brividi dalla parte opposta con una punizione di Cucciniello respinta da Spicuzza. Manzo approfitta di un errore della retroguardia casalinga, ma non riesce a concludere verso la porta. Quando la qualificazione sembra essere acquisita, arriva la doccia fredda con Cioffi che tutto solo in piena area al 44’ , sugli sviluppi di un corner, supera Spicuzza. Ma non è finita. In pieno recupero, Itri viene atterrato in area di rigore, per l’arbitro non ci sono dubbi: penalty. Dal dischetto Ammendola supera Robertiello con grande freddezza e regala l’accesso agli ottavi al club cilentano.

Virtus Avellino: Robertiello, Santamaria, Ruggiero, Viscido, Cioffi, Lattarulo, Ripoli (11’ st Buondonno), Alleruzzo, Campione (15’ st Spina), Cucciniello (35’ st Maresca), De Maio (27’ st Modano). A disp.: Giliberti, Maresca, De Maio M., Annunziata, Buondonno, Modano, Salvato, Spina, Mariconda. All. Cagnale.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Trabelsi, Fiorillo, De Sio (10’ st Petrillo), Fariello, Itri (49’ st Paragano), Fernando, Ammendola, Altieri (30’ st Di Gregorio), Tenneriello (15’ st Manzo), Romano (30’ st Silo). A disp.: Russo, Lo Schiavo, Paragano, Verdoliva, Petriello, Di Gregorio,  Manzo, Silo, Pastore. All. Pirozzi.

Arbitro: Stefano Striamo di Salerno (Giangreco-De Rosa)

Reti: 44’ st Cioffi, 44’ st Ammendola su rigore.

Note: campo in erba sintetica, spettatori circa 300. Espulso al 10’ st Lattarulo per somma di ammonizioni. Ammoniti Ruggiero, Santamaria, Viscido, Altieri, Manzo.