“Vinicio non fare come Morgan: riprenditi con calma, la musica ti aspetta”

“Vinicio non fare come Morgan: riprenditi con calma, la musica ti aspetta”

8 febbraio 2016

Si è commosso il web una volta appresa la notizia dell’imminente intervento chirurgico alle corde vocali del cantautore di origini irpine Vinicio Capossela. In molti hanno espresso i propri auguri di buon intervento e pronta guarigione all’autore di Canzoni della Cupa non curanti dell’eventuale – e doveroso – slittamento dell’attesissimo disco e del tour in procinto di partenza.

Vinicio, riprenditi bene… Prenditi anche più tempo, ma abbi cura di te: la musica, e noi tutti, ti vogliamo in forma.

Vinicio la cosa importante è che tu stia bene. Noi tutti restiamo qua e nell’attesa abbiamo mille e ancora mille tue “lambrette e motorette che spernacchian l’oscurità. Intanto pedalo sulla trebbiatrice per te, te la tengo in moto…”

Tanti auguri di buona e veloce guarigione Vinicio…non farci aspettare troppo che un solo giorno senza la tua musica mi rende triste.

Abbiamo aspettato tanto, qualche giorno in più non ci rovinerà la vita ma aumenterà il piacere di ritrovarti.

Questi sono alcuni dei tantissimi messaggi postati sulla pagina ufficiale dell’artista, l’Irpinia e l’Italia intera si è dichiarata pronta ad aspettare il proprio beniamino anche a tempo indeterminato. Alcuni, che hanno subito lo stesso intervento o che sono medici specializzati nel settore, sono pronti a fornire consigli ed aiuti, tutto per poter riascoltare presto quella voce.

Lo stesso intervento lo subì anche Marco Castoldi, in arte Morgan, per cui il cantante si vide costretto ad annullare il tour, in particolare uno dei fan più sfegatati di Vinicio ha postato il seguente commento:

Vinicio, non fare come Morgan che si è messo a cantare quindici giorni dopo l’intervento, anche io ho dovuto subirlo ed è andato tutto bene, solo è raccomandato il mutismo assoluto per circa venti giorni.

I fan sono con te Vinicio e pronti ad aspettarti, per cui prenditi il tempo che ti serve e… ancora proteggi la grazia del mio cuore, adesso e per quando tornerà l’incanto… della tua voce.