Villamaina, dopo i volantini la leghista Caputo passa all’attacco

Villamaina, dopo i volantini la leghista Caputo passa all’attacco

10 gennaio 2019

La Lega, a seguito della lettura attenta dell’ultimo volantino distribuito dei gruppi consiliari di minoranza, non può tacere e non denunciare la paradossale questione riguardante la scuola di Villamaina.

“Non è ammissibile – dichiara la coordinatrice leghista Teresa Caputo – che per definire la vulnerabilità sismica dell’edificio scolastico sia “bastata” un’unica azione di carotaggio che come descritto nel documento certificato, appare alquanto sospetta.

Quello che sconvolge ancor di più – continua l’esponente del partito di Salvini – è l’affermazione del Sindaco, secondo la quale un’ulteriore verifica tecnica avrebbe consegnato risultati ancora più preoccupanti. Tale dichiarazione pubblica sventolata in più occasioni , non trova riscontro alcuno. E’ d’obbligo quindi supporre che volutamente ed artificiosamente si è inteso a tutti i costi determinare l’inagibilità di un edificio costruito e ristrutturato di recente con soldi pubblici.

Alla luce di detti episodi, nei cittadini si rafforza il dubbio, che probabilmente, a tal punto, possano esistere finalità diverse dietro a questa vicenda che vanno ben oltre il problema della sicurezza degli edifici. E’ come se un medico letti i risultati degli esami, raccontasse direttamente al proprio paziente dell’imminente sua morte, senza la possibilità di una controprova , poi, dopo che il paziente si è suicidato , ci si accorge che le analisi non erano sue. Questo quanto sta facendo l’amministrazione comunale di Villamaina per raggiungere scopi che sinceramente risultano a noi poco chiari. Sarà nostro compito denunciare, con solerzia tali anomalie nelle sedi opportune”.