Villamaina: 24 e 25 agosto la rassegna”Irpinia, mon amour”

22 agosto 2014

“Il nostro paese vuole manifestare il proprio “amore per l’Irpinia”, mostrando nei luoghi più suggestivi e accoglienti del centro storico (piazza Risorgimento e piazzetta Portavecchia) la bellezza della nostra arte, delle antiche danze, del tradizionale patrimonio etnomusicale del Sud Italia, unitamente all’eccellenza delle tipicità enogastronomiche ed artigianali, alla grande varietà del tessuto associativo del territorio e alla ricchezza delle strutture turistiche di accoglienza, tutte rispondenti agli standards più moderni di ospitalità turistica, tanto da conferire al nostro paese una posizione di indubbio rilievo nel contesto irpino. Hanno contribuito “generosamente” all’organizzazione di questa IV rassegna tutte le aziende ricettive e le espressioni dell’associazionismo socio-culturale di Villamaina e dell’Irpinia: il Gruppo di Azione Locale-Centro d’iniziativa leader per lo sviluppo dell’Irpinia con sede a Lioni, il Forum dei Giovani, l’associazione “Donne di Villamaina”, il Circolo Culturale anziani “Martino Maiorano” e naturalmente la Pro Loco “Antiqua Villa Magna di Villamaina”, impegnata in particolare nella divulgazione del patrimonio storico e archeologico di questo antichissimo centro irpino. Il Sindaco di Villamaina, dott.ssa Stefania Di Cicilia, che sarà come di consueto la “madrina” dell’importante Rassegna, non nasconde l’emozione per queste giornate, in cui Villamaina potrà mostrare le sue eccellenze, dichiarandosi soddisfatta soprattutto perché “l’ evento è in grado di far conoscere e potenziare le risorse locali, può far nascere una rete sinergica di operatori pubblici/privati, può avvicinare i giovani alle specificità del territorio e legarli ad una possibilità occupazionale radicata nella terra d’origine”. La prima cittadina sottolinea inoltre la necessità ormai ineludibile di lavorare ad un coordinamento di tutte le energie dell’Irpinia, teso all’elaborazione di proposte di sviluppo ecosostenibile, in quanto legato alle risorse ambientali e culturali dei territori irpini. L’ “amore per l’Irpinia” dovrà essere vero, profondo, duraturo e dovrà esprimersi soprattutto in azioni concrete e coordinate di valorizzazione delle bellezze che ci circondano e dell’antichità della nostra storia!”