“Villa dei Pini”, Rifondazione al fianco dei lavoratori: “Ritirare i licenziamenti”

“Villa dei Pini”, Rifondazione al fianco dei lavoratori: “Ritirare i licenziamenti”

1 dicembre 2018

“L’infinita vertenza che investe i lavoratori della struttura sanitaria “Villa dei Pini” di Avellino continua a mietere vittime. Dodici dipendenti, prevalentemente infermieri, hanno ricevuto le lettere di licenziamento mentre altri quindici rischiano la stessa sorte”.

Il segretario provinciale della Federazione Avellino di Rifondazione Comunista Tony Della Pia precisa che “la struttura accreditata presso la Regione Campania ha una funzione fondamentale riguardo alla cura psichiatrica, tuttavia la dirigenza ad oggi non è stata in grado di pianificare una gestione degna delle necessità”.

“La sanità pubblica in Irpinia e in Campania è in uno stato a dir poco imbarazzante, a pagare sono sopratutto le cittadine e i cittadini con minori disponibilità economiche ed impossibilitati a ricorrere al servizio privato, sempre più legittimato da scelte politiche che rendono la cura un profitto. La federazione Irpina di Rifondazione Comunista è al fianco dei lavoratori e chiede l’immediato ritiro dei licenziamenti e un’efficace riorganizzazione del comparto”.