Vignola: “Acqua, se si va a gara Solofra perderà la gestione”

26 gennaio 2013

Solofra – “Se ci sarà una gara per l’affidamento dell’acqua, Solofra perderà il servizio idrico integrato. E’ la legge che lo prevede. E non sarà colpa di questa amministrazione nè di quella precedente poichè la normativa vigente prevede che il servizio idrico debba essere affidato attraverso una gara ad evidenza europea”. Così il primo cittadino di Solofra, Michele Vignola, nell’incontro organizzato dall’amministrazione comunale solofrana a Palazzo Orsini sulla tematica dell’acqua e della depurazione.
Vignola, nel corso del suo lungo intervento, ha riferito: “Sono state dette una serie di sciocchezze e falsità a riguardo. Non esiste nell’Ato un sub-ambito solofrano bensì una nostra candidatura per la costituzione di tale sub-ambito”.
E sulle querelle Codeso che ha caratterizzato il dibattito politico nella città della concia nelle ultime settimane, sempre il sindaco ha spiegato: “Codiso e Codeso, prima del nostro arrivo, erano due organismi ‘quiescenti’. Non c’è stata nessuna cessione gratuita delle quote del Codeso al Comune di Solofra così come nessuno ha voglia di tornare indietro di 20 anni. Sono state dette solo cose non vere e fatta tanta dietrologia. In pochi mesi, questa amministrazione ha fatto degli sforzi notevoli e ha prodotto grandi risultati. Non abbiamo interessi da difendere ma abbiamo le carte in regola per essere qualificati come soggetto gestore pre-esistente e quindi cercare di trovare spazio per mantere sul territorio la gestione dell’acqua”, ha concluso.