Vigili del fuoco, il comandante D’Eliseo lancia l’allarme: “Personale insufficiente”

Vigili del fuoco, il comandante D’Eliseo lancia l’allarme: “Personale insufficiente”

3 dicembre 2018

Marco Grasso – “Nell’ultimo anno siamo stati costretti a meno interventi, ma la situazione resta pesante, soprattutto per la carenza di personale”. La due giorni in onore di Santa Barbara, la protettrice dei Vigili del Fuoco, diventa l’occasione per il comanda del comando provinciale di Avellino Rosa D’Eliseo per un bilancio sull’anno che volge ormai al termine.

Fino a dicembre 2018 i caschi rossi sono intervenuti 6500 volte sul territorio provinciale, in netto calo rispetto agli 8500 interventi del 2017. “Fortunatamente abbiamo vissuto un’estate più tranquilla, gli incendi boschivi di un anno fa non si sono ripetuti”, precisa.

Un dato positivo che non basta però a far abbassare il livello di guardia. “C’è bisogno di più personale, siamo costretti a convivere con una carenza di forza lavoro che rischia di diventare cronica. Il Governo ha preso degli impegni precisi in questa direzione, speriamo in un miglioramento complessivo della situazione. Gli interventi legislativi lasciano ben sperare, per l’attuale organico è difficile gestire un carico di lavoro sempre più pesante”.

D’Eliseo registra sul territorio una maggiore attenzione ai temi della sicurezza. “C’è voglia di collaborare a tutti i livelli, e questo credo sia un segnale sicuramente positivo. Come Vigili del Fuoco abbiamo inoltre proposto di istituire dei presidi con personale permanente. Spero che in un prossimo futuro si possano raccogliere i frutti della progettazione messa in campo da diversi mesi”.