VIDEO/Uragano Taccone: “L’Avellino non teme nessuno”

18 luglio 2014

Calcio – “Nessuno ha idea della qualità, della determinazione e della forza che saremo in grado di sprigionare nel prossimo campionato”. Walter Taccone irrompe sul palcoscenico della sala stampa a modo suo, rivendicando un ruolo da protagonista per l’Avellino.
“Tutti ci rispettano – aggiunge – Sono fiducioso perché c’è la consapevolezza di aver svolto un ottimo lavoro con il mister e i due direttori. L’obiettivo minimo è raggiungere i play-off considerando quanto abbiamo investito nella campagna acquisti. Con Gomis e Ely siamo estremamente competitivi in ogni ruolo, dove il tecnico ha a disposizione una doppia scelta. Soprattutto a centrocampo dove con Togni abbiamo cinque calciatori dello stesso livello, tutti potenziali titolari. Romulo oggi non è con noi perché bloccato dal l’influenza in Brasile, raggiungerà il ritiro successivamente”.
L’ultima operazione in ordine di tempo chiusa riguarda proprio Rodrigo Ely. “Ha preferito Avellino a tante altre destinazioni – rivela Taccone – Manca soltanto la firma sul prestito con diritto di riscatto. Inizialmente ci era stato proposto l’obbligo di riscatto ad una cifra troppo elevata per noi e per questo motivo la trattativa si è dilungata. Abbiamo fatto valere le nostre ragioni – continua sul l’affare con il Milan – Siamo stati fermi nelle nostre decisioni. A Raiola non abbiamo permesso di dettarci le condizioni. Siamo l’Avellino e abbiamo una grande tradizione calcistica. Galliani ha mostrato una signorilità assoluta e lo ringrazio per questo”.
Il numero uno del club biancoverde scommette su Soumaré: “Punto molto su di lui. L’età non conta e questi Mondiali ce lo hanno insegnato. Con lui in attacco ci saranno altri calciatori importanti che completeranno il reparto con le rispettive caratteristiche”.

(A seguire la videointervista)