VIDEO/Preziosi: “Santo Spirito simbolo abbandono centrosinistra”

4 giugno 2013

Avellino – “Parco Santo Spirito-Manganelli sarà di nuovo il luogo simbolo dell’aggregazione sociale della città di Avellino”. Così Dino Preziosi, candidato sindaco di Avellino al ballottaggio per le liste del polo di Centro, che questa mattina ha incontrato la stampa al ‘polmone verde’ della città capoluogo.
Preziosi non manca l’occasione per sottolineare le sconfitte della precedente Giunta di centrosinistra: “La precedente amministrazione – ha detto – ha abbandonato la città. Alla Giunta di Di Nunno però va dato atto di aver reperito i fondi per riportare alla luce tante opere e regalarci verde attrezzato come il Santo Spirito”.

Ancora. “Qui vicino si trova il convento di San Generoso dove fino a poco fa vi era la sede dei vigili urbani. Abbiamo pensato di trasformarlo in una foresteria, ridestinandolo ad area per un campus estivo. Il Santo Spirito potrà essere anche fonte di reddito per il Comune. Per la gestione immaginiamo, a differenza della precedente Giunta, di affiancare al personale Acs l’imprenditoria privata”.

Spazio anche per le questioni apparentamenti e discontinuità con l’amministrazione precedente. Sul primo punto Preziosi ha chiarito: “Sono stato coerente con quello che ho detto a differenza del mio competitor che evidentemente è vincolato alle figure che ha alle sue spalle”.
E poi, “… con Foti troveremo l’assessore ai pali (Petitto, ndr) e alla neve (Festa, ndr). Se mi si vuole criticare l’operato di Verrengia, amministratore che si è sempre distinto per il gran lavoro svolto, allora siamo davvero al colmo”, ha concluso.

(di seguito l’intervento al Santo Spirito di Dino Preziosi)