VIDEO/40mila euro per il Ferragosto. Si punta su un unico cantante

16 luglio 2014

“Ogni giorno leggo di un numero di manifestazioni inverosimili che dovrebbero svolgersi quest’estate ad Avellino, per questo tengo a precisare che gli eventi patrocinati dal Comune di Avellino sono il Laceno d’Oro con 40 proiezioni e due mostre, Bella Estate al Centro Storico, il Festival di Elementi e di Flussi e Mane and Mane a fine agosto. Sfido chiunque a dirmi in Italia quale città può vantare una tale varietà di programmazione senza che il comune debba spendere un solo euro”.
Con queste dichiarazioni l’assessore alla Cultura Nunzio Cignarella smentisce tutte le indiscrezioni che circolano sul cartellone dell’estate avellinese e in anteprima svela qualche indiscrezione sul ferragosto avellinese, che anche quest’anno sarà all’insegna dell’austerità potendo contare su un budget di soli 40mila euro.
“Adesso ci stiamo occupando del segmento più tradizionale che è il ferragosto avellinese sapendo che disponiamo di una somma che è la decima parte di quella spesa in anni addietro. Ci sarà la banda, poi realizzare i fuochi pirotecnici e infine cercheremo di organizzare il concerto del 16 agosto sempre facendo i salti mortali e i conti con la cifra di cui disponiamo. Ma se con un budget pari a zero siamo riusciti a programmare un’intera estate con questi 40 mila euro organizzeremo sicuramente qualcosa di qualità”.
Per il momento l’assessorato alla cultura pensa di optare per un concerto unico e quindi non ripetere l’esperienza dell’anno scorso che vide l’esibizione di più artisti per la stessa serata. “La commissione bilancio mi ha suggerito di utilizzare la somma per un cantante di livello medio-alto e di non spalmare la spesa su più artisti come è avvenuto nel 2013 quando montammo quattro palchi lungo Corso Vittorio Emanuele”. (di R.Iandiorio)

Guarda l’intervista all’assessore Nunzio Cignarella