VIDEO/ Tufo Greco Festival, Di Somma: “Tra degustazioni e musica, raccontiamo l’identità di un territorio”

12 settembre 2018

Il Tufo Greco Festival compie trentaquattro anni e li festeggerà, quest’anno, con una tre giorni davvero unica. Il prossimo week end, dal 14 al 16 settembre, le strade del borgo irpino si arricchiranno di sapori, ritmi e tradizioni.

Sarà un tuffo nella storia tra i vicoletti di Tufo, un viaggio nella storia accompagnato dal profumo inebriante del vino, risorsa da valorizzare insieme al territorio.

Il programma del festival prevede, infatti, visite guidate per degustare il Greco di Tufo nelle caratteristiche cantine del borgo. Accanto alla scoperta delle eccellenze del luogo, le tre serate saranno arricchite da musica di qualità, spettacoli itineranti e gruppi che si alterneranno sul palco principale.

“Dobbiamo staccarci dal concetto di sagra presentando il Festival come evento culturale – ha spiegato Di Somma – un evento che nasce per far conoscere il territorio e la sua ricca storia che va valorizzata”, ha dichiarato Ferrante Di Somma, stamane presso il Circolo della Stampa di Avellino per presentare l’evento insieme al sindaco di Tufo, Nunzio Donnarumma ed a Roberto D’Agnese, direttore artistico del TGF edizione 2018.

Per il presidente del Consorzio “Terre di Tufo” questo è l’unico evento “che valorizza il Greco di Tufo come eccellenza enogastronomica, grazie alle cantine del Consorzio che rappresentano l’unità del terroir attraverso il quale nascono l’identità e le caratteristiche specifiche di un vino d’eccellenza come il Greco”.

L’evento è promosso dal Comune di Tufo e cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC Campania 2014-2020, Linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. Grandi protagoniste saranno naturalmente le cantine del Consorzio Terre di Tufo: Cantine Cennerazzo, Cantine Dell’Angelo, Cantine Di Marzo, Distilleria Carpenito, Colline del Sole, Le Otto Terre, Monte Gloria, Tenuta Russo Bruno, Terre D’Aione, Torricino.

Per il direttore artistico De Angelis: “Il Festival nasce per valorizzare il prodotto, il Greco di Tufo,  in un contesto piacevole caratterizzato da animazione e musica di qualità che abbraccia ed intreccia a sé tutte le generazioni. E’ proprio questa la sua forza. La musica accompagnerà i sapori ed il gusto della nostra terra, vari generi musicali saranno presenti dal Blues, teatri di strada di Murga e artisti di strada. Presenta la scuola di tarantella. Saranno presenti i Molotov, Marcello Apicella e la Nuova Compagnia di Canto Popolare che chiuderà l’evento”.

Il sindaco di Tufo, Nunzio Donnarumma, conclude dicendo che ” Il Tufo Greco Festival non è più solo uno degli eventi di punta della Regione ma, rappresenta un vero esempio di coesione tra aziende vitivinicole che insieme portano avanti un progetto di promozione insieme all’amministrazione comunale, riuscendo a dar vita al sostegno della Regione Campania (un finanziamento pari a 70mila euro). Una tre giorni che offrirà ai tanti appassionati ed amanti dell’enoturismo visite in cantina, trekking nei vigneti, laboratori di approfondimento e degustazioni del nostro vino bianco apprezzato a livello internazionale”.

Il programma completo e gli approfondimenti sono disponibili sul sito www.tufogrecofestival.it e sui canali social dell’evento (Facebook, Instagram, Twitter, Youtube).