VIDEO/ I The Jackal pronti a raccontare una ‘Bella storia’: il primo social music festival irpino

8 agosto 2018

I loro video virali fanno il pieno di visualizzazioni: gli effetti di Gomorra (4,2 milioni), gli effetti di Despacito sulla gente (3,5 milioni), Le cozze (1 milione). E poi ci sono le web series ed anche il grande schermo con il primo lungometraggio ‘Addio fottuti musi verdi’.

Oggi Ciro Priello e Gianluca Fru, i volti dei The Jackal, erano al Circolo della Stampa di Avellino per la presentazione del Festival  ‘Bella storia – social Music Festival’ di Venticano in programma per questo week-end (venerdì 10 e sabato 11 agosto).

Una due giorni musicale innovativa che punta su artisti leader della scena nazionale ed internazionale: Skin, Ghemon, The André, Coma Cose, Nitro, Nu Guinea, Ghemon, Wrongonyou, Savastano, Willie Peyote, Frah Quintale, Moda Loda Broda, Quentin 40, Frenetik & Orange, Zulu e tanti altri.

A condurre Bella Storia-Social Music Festival saranno i proprio i The Jackal star assolute del web e icone dell’intrattenimento digitale, che attraverso le loro immancabili performance ironiche e surreali coinvolgeranno il pubblico rendendolo uno dei protagonisti dell’evento.

“Stiamo facendo le prove tecniche per presentare il Festival di Sanremo – esordisce Ciro con la solita travolgente ironia ai microfoni di Irpinianews – a parte gli scherzi, siamo davvero molto felici di essere parte di quest’avventura. Un bel progetto, di respiro internazionale,  che ci vede per  la prima volta in veste di conduttori in questa fantastica terra, l’Irpinia”.

Un passaggio Ciro e Fru lo fanno anche sul calcio e sulla triste pagina dell’Avellino Calcio “ci dispiace tantissimo, speriamo di rivederli quanto prima nei campionati che contano. Forza Avellino Calcio!”.

Due saranno i palchi, allestiti all’interno del Polo Fieristico di Venticano (La scelta della location, frutto di un accurata selezione, tiene conto della strategica posizione geografica della località, dotata di un’uscita autostradale dedicata, è posta al centro fra Campania, Molise, Puglia e Basilicata), dedicati alla prima edizione di questo evento che può contare su un’area capace di ospitare fino a 5mila persone, impreziosita da un’area food and drink con tre postazioni bar, una pizzeria, stand enogastronomici di qualità, intervallati da una relax zone in cui rilassarsi e godere dell’aria pulita dell’Irpinia. Sarà attiva anche un’area gaming: spazio ludico dedicato agli appassionati di videogames.

La manifestazione musicale sfrutterà al meglio la suggestiva notte di San Lorenzo, venerdì 10 agosto, grazie ai telescopi di Astro- Atripalda che messi gratuitamente a disposizione guideranno gli amici del festival verso le stelle e l’immensità dell’universo.

Bella Storia si contraddistingue anche per essere un festival assolutamente “social” che mira ad aggregare un vastissimo pubblico. L’ evento è stato ideato dall’associazione culturale Invasioni, mentre la direzione artistica è stata affidata a Felice Caputo titolare del “Tilt – tattoo bar events”, uno spazio socio-culturale di promozione musicale che si è imposto in Italia come punto di riferimento dei generi musicali che saranno proposti nella due giorni del festival: indie, trap e alternative rap.

“Un accostamento di parole tanto semplice quanto potente – ha precisato Caputo – Un modo gergale per sottolineare qualcosa di imperdibile, di piacevole, di riuscito in pieno. Ed è proprio da questo assunto che nasce Bella Storia Social Music Festival, un momento speciale e fuori dall’ordinario da offrire ad una terra che pullula di vitalità inespressa. ‘Bella Storia’  nasce da un accostamento di parole tanto semplice quanto potente ed immediato rimanda subito ad un momento o a un contesto piacevole da non perdere assolutamente.