Video/ Storie – AIPD, Gerardo Pepe: “Necessario rendere autonome le persone down”

13 maggio 2015

Avellino – Siamo giunti all’ottava puntata della rubrica “Storie” di Irpinianews, promossa dalla Gubitosa Editore e curata da Anna Vecchione.

Ai nostri microfoni, abbiamo ascoltato il dottore Gerardo Pepe, presidente dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down).

L’Associazione, nasce nel 1990, al fine di tutelare, sul territorio, le persone affette dalla Sindrome di Down.
Autonomia e autogestione, i principali obiettivi della confederazione che offre, ai diversamente abili, anche servizi legali sui diritti scolastici.

Numerose, le attività previste per il gruppo dell’AIPD, dal disegno alla piscina, dal relax di gruppo alla spesa al market contando responsabilmente il denaro a disposizione.

“Il down non è e non deve essere considerata una persona diversa.”

L’Associazione, infine, in attesa del vecchio centro diurno di Rione Mazzini, chiede al Comune di Avellino di pigiare il piede sull’acceleratore.

Gli interventi di ristrutturazione, ripresi poche settimane fa, devono essere completati al fine di garantire ai frequentanti, quanto prima, un servizio integrale.