VIDEO/ “Sono scampato ai forni crematori nazisti”. La testimonianza di Giuseppe Pucino, 98 anni di Montecalvo Irpino.

17 giugno 2019

Giuseppe Pucino, insignito della medaglia d’onore al merito, fu catturato dai nazisti nel 1943 mentre combatteva nelle file dell’esercito italiano.

Fu internato in un campo di concentramento a soli 22 anni. Condannato ai lavori forzati, è scampato miracolosamente ai forni crematori. Dopo due anni di torture e di stenti, arrivato a pesare soli 40 chili, riuscì a scappare dal campo e dopo un mese di viaggio a piedi, tornò finalmente a Montecalvo Irpino.

Pucino, nell’intervista di Enzo Costanza, ha ricordato con sorprendente lucidità e precisione la sua storia, commuovendosi quando ha raccontato dei tanti compagni barbaramente uccisi nei forni crematori e degli stenti patiti, costretto a mangiare molliche di pane nascoste nel pavimento.