VIDEO/ “Servono infrastrutture, non un biodigestore”, l’amministrazione Ciampi compatta a difesa del Docg

15 settembre 2018

“La protesta andava fatta. E’ impensabile che un posto così bello e dal legame così profondo con la viticoltura venga devastato da un biodigestore”.

Sono queste le parole di Maura Sarno, assessore alle Attività Produttive del Comune di Avellino in ‘marcia’ contro il biodigestore insieme al sindaco del capoluogo, Vincenzo Ciampi, all’assessore alle Politiche ambientali, Massimo Mingarelli e all’assessore alle Politiche culturali e alla Pubblica Istruzione, Michela Mancusi.

L’assessore Sarno in questa mobilitazione partecipa in una doppia veste, da amministratore comunale e da titolare della Tenuta Sarno: “Immaginiamo solo il danno che potrebbe creare il transito di camion maleodoranti lungo queste strade già caratterizzate da una cattiva manutenzione. Gli importatori scapperebbero all’istante e le nostre aziende non avranno possibilità di crescita”.

Anche per il primo cittadino di Avellino “è fondamentale opporsi alla realizzazione di un impianto che andrebbe a devastare una produzione d’eccellenza, un fiore all’occhiello per l’intera provincia. Il biodigestore è una scelta infelice a danno di un territorio ad alta vocazione agricola. Avellino è l’unica provincia italiana – ha precisato Ciampi – insieme a Siena ad avere tre Docg”.

“Abbiamo bisogno di infrastrutture e non di un biodigestore – conclude il sindaco -. Alla Regione Campania chiedo un cambio di rotta, è doveroso sedersi e confrontarsi insieme su una scelta che peserebbe sul futuro dell’Irpinia”.

E’ arrivato in sella alla sua bicicletta, invece, l’assessore all’Ambiente, Massimo Mingarelli. “Ho preferito partecipare alla manifestazione in bici – ha detto ai nostri microfoni -, toccando con mano e osservando direttamente le bellezze del territorio che verrebbero intaccate dal percorso del camion verso il biodigestore. Da parte di chi oggi è sceso in piazza contro il biodigestore, c’è un sentimento di protezione del territorio che commuove”.

“Da parte nostra ci sarà il massimo impegno. Siamo un’amministrazione giovane e una delle nostre 5 stelle è quella dell’ambiente. Abbiamo, infatti, concretizzato già dei tavoli tecnici aperti alle associazioni ed ai cittadini, proprio per confrontarci sui temi ambientali e trovare insieme, grazie alla partecipazione e al confronto, la strada giusta da percorrere insieme”.