VIDEO/ Scandalo messaggi hot, a Valle comunità sconvolta: “Era un bravo sacerdote”

28 agosto 2018

All’indomani della diffusione della notizia del parroco di Rione Valle rimosso qualche mese fa in quanto avrebbe inviato messaggi hot, avances e proposte indecenti ad alcuni mariti delle parrocchiane del posto, nel popoloso quartiere avellinese regna ancora lo sconcerto. In molti non credono alle notizie che in poco tempo hanno fatto il giro dei quotidiani locali e nazionali.

Addirittura, lo stesso sacerdote sarebbe stato incastrato dalle telecamere della videosorveglianza mentre apponeva messaggi diffamatori nei confronti di altri preti irpini sulle porte delle parrocchie dell’avellinese e del suo hinterland più prossimo.

Messaggio che gli erano costati qualche mese fa il soprannome de “Il Corvo” e per i quali si era mobilitato anche il Comando Provinciale dei Carabinieri su disposizione della Curia.

Ufficialmente il sacerdote sarebbe stato allontanato per “per motivi di salute”, come confermato dalla curia vescovile.

“La decisione cui il Vescovo è pervenuto – si legge nell’informativa – risale al maggio scorso ed era finalizzata al bene della persona e della Chiesa. Attualmente il sacerdote in questione è in terapia fisica, psicologica e spirituale”.