Scambio di culla alla clinica Malzoni, il primario: “In 61 anni mai accaduto. Siamo vicini alle mamme”

Scambio di culla alla clinica Malzoni, il primario: “In 61 anni mai accaduto. Siamo vicini alle mamme”

12 ottobre 2017

Per due giorni una madre ha allattato una figlia non sua. L’equivoco è stato scoperto soltanto a due giorni dal parto, quando il padre della bambina ha notato i lineamenti della piccola che apparivano inequivocabilmente diversi.

E’ accaduto presso la Clinica Malzoni e l’episodio è stato denunciato alla Polizia che è immediatamente intervenuta sul posto, convocando primario e ostetriche per fare chiarezza.

Una storia che avrà probabilmente degli strascichi giudiziari, un errore clamoroso documentato dal nostro Enzo Costanza che ha intervistato il primario del reparto di Neonatologia della Clinica Malzoni, il dott. Izzo:

“Un fatto grave – ha dichiarato il medico – siamo vicini ad entrambe le famiglie. I bambini, purtroppo, sono stati messi in culle differenti, la certificazione dei bambini in sala parto è stata fatta come da procedure, il posizionamento in culla è stato sbagliato. Non c’è stato nessuno scambio di braccialetti, in 61 anni non è mai successa una cosa del genere. I controlli sono rigorosissimi, il problema è derivato da un errore umano dal punto di vista infermieristico. E’ indubbio che per le mamme sia stato un colpo, siamo vicini ad entrambe. Le due bimbe sono sanissime, sono state dimesse stamane in piena salute.”

I genitori non hanno voluto rilasciare dichiarazioni.

Guarda il video del servizio