VIDEO/ Vajushi a tutto gas: “Avellino, di corsa da te”

1 febbraio 2018

“Non c’ho pensato due volte quando il mio procuratore mi ha prospettato la possibilità di venire ad Avellino”. Armando Vajushi è stato l’ultimo arrivo in casa biancoverde per sopperire alle troppe defezioni sulle fasce.

“Sapevo da due giorni dell’interesse dell’Avellino – ha spiegato l’esterno offensivo arrivato dalla Pro Vercelli in prestito in cambio di Fabrizio Paghera – il mio procuratore mi ha detto che c’erano due-tre squadre su di me, poi ieri alle quattro mi ha detto di andare a firmare per l’Avellino. Ho preso subito l’auto e sono andato di corsa a Milano per farlo”.

E’ la misura dell’entusiasmo che avvolge l’albanese ex Livorno nel pomeriggio già in campo agli ordini di Walter Novellino: “Mi hanno accolto tutti bene, i ragazzi mi hanno aiutato molto nell’inserimento in gruppo – ha confessato il nuovo numero sette biancoverde – conoscevo già quasi tutti, ho giocato tante volte contro di loro. Posso giocare sia a sinistra che a destra – ha aggiunto – sono pronto a dare il mio contributo. Con Grassadonia ho fatto prima il trequartista nel 3-5-2 e poi ho giocato a sinistra nel 4-3-3”.

“Il mio procuratore mi ha detto che i tifosi di Avellino sono più caldi di quelli di Livorno che pure riempivano lo stadio – ha sottolineato Armando Vajushi a proposito della piazza – con i tifosi al nostro fianco è tutto più facile. E’ un campionato duro a livello tattico, in casa le squadre non sbagliano mai. A Foggia daremo la nostra partita, sappiamo di dover affrontare una squadra forte”.

Guarda il video