VIDEO/ Pd, De Luca firma per la candidatura. Mancino: “Con i fans è caos inevitabile alle riunioni”

30 aprile 2015

Tra i presenti alla kermesse di Irpinia di Base anche l’ex senatore Enzo De Luca e Nicola Mancino. Il candidato in pectore alle regionali nella lista del Partito Democratico ha rivelato ai cronisti di aver firmato stamane a Napoli.

De Luca sarà dunque della sfida: ““Le vicende elettorali creano sempre un po’ di vivacità ed confronto delle volte anche un po’ eccessivo. Per quanto mi riguarda stamane ho firmato la mia candidatura a Napoli. Al di là delle richieste legittime di ognuno è l’ora di fare squadra per mandare a casa Caldoro anche sull’asse Vincenzo De Luca-Enzo De Luca, sull’asse Salerno-Avellino, per dare una risposta sulle aree interne e soprattutto sui contenuti che il Pd è tenuto ad affrontare con senso di responsabilità. La campagna elettorale recupererà il senso di appartenenza. L’obiettivo comune è ritornare al governo della Regione”.

E su Irpinia di Base: “In questa iniziativa c’è la volontà di aderire al Partito Democratico ed è naturale avere un approccio di ascolto per qualcosa fatto alla luce del sole al di là dei contatti nelle segrete stanze. E’ importante inoltre perché è un’iniziativa che precede una scadenza elettorale e tratta alcune questioni che saranno al centro del dibattito e del confronto”.

Al convegno ha partecipato anche l’ex vicepresidente del Csm Nicola Mancino che, incalzato dai cronisti, ha commentato le immagini poco edificanti venute fuori dall’ultima assemblea provinciale del Pd: “Nelle assemblee dei partiti politici – ha affermato – dovrebbero partecipare solo quelli che ne hanno diritto. Io non ho visto quanto accaduto, ho letto sui giornali che c’era confusione. Se gli aspiranti candidati si portano dietro i fans, sono inevitabili proteste e sceneggiate”.

E sul ritardo della chiusura delle liste: “Non so se le altre province hanno già chiuso le liste, non addebitiamo tutto alla provincia di Avellino”.

Mancino si dice fiducioso per il Pd in vista delle prossime Regionali: “Gli elettori sono molto più generosi dei dirigenti” – ha chiosato.