VIDEO / Paternopoli paese amico degli States, 50 anni dopo ricorda “Apollo 11”. Il Console: “Lavoriamo insieme per il futuro dei giovani”

23 ottobre 2019

Alfredo Picariello – Da un console all’altro. Dopo 50 anni, Paternopoli si conferma paese amico dell’America. E gli Usa ricambiano. Il 20 luglio 1969, giorno dello sbarco sulla luna, l’attuale console generale degli Stati Uniti a Napoli, con competenza sul Sud Italia (dal 16 settembre 2019), Mary Avery, aveva soltanto tre anni. “E’ il primo ricordo che ho ben impresso nella mente. Con tutta la famiglia ero davanti alla tv e quando Neil Armstrong mise piede sulla luna, capiì che era un grande giorno per l’umanità: un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”, afferma, con un pizzico di emozione, il Console.

Mentre lei si “godeva” la famiglia, a Paternopoli, il 23 luglio del 1969, la giunta comunale dell’epoca (Antonio Cresta, Vittorio Morsa, Gennaro Pasquino, Giovanni Venafra), il sindaco Pietro Troisi, il Prefetto di Avellino Mario Cataldi ed il Vescovo, Pasquale Venezia, deliberarono la cittadinanza onoraria a Neil Armstrong, Michael Collins e Buzz Aldrin, i più celebri dell’impresa che ha portato l’uomo a camminare sulla luna, con la missione Apollo 11. Cittadinanza onoraria anche per Werner Von Braun, padre del programma Apollo, e a Rocco Anthony Petrone, figlio di emigrati italiani (giunti in America da Sasso di Castalda, Basilicata), ingegnere e ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti, pioniere della corsa allo spazio.

Decisione poi suggellata con una cerimonia nel settembre dello stesso anno. Dopo 50 anni, l’amministrazione comunale attuale, capitanata dal sindaco Salvatore Cogliano, ha voluto far “rivivere” alla sua comunità quel giorno indimenticabile. Soprattutto, ai più piccoli, agli alunni della scuola Media “Fiorentino Sullo”, ricadente nell’Istituto Comprensivo “Luigi Di Prisco” di Fontanarosa, diretto dal dirigente scolastico Teresa Staiano.

Un bel giorno di festa, carico di significato ed importanti messaggi. Che per la scuola ha un doppio significato. E’ il primo giorno, infatti, per una bambina che arriva dal Venezuela, la piccola Loredana. “Si rinnova un sogno – afferma il dirigente scolastico – . Italia e Stati Uniti consolidano un rapporto che c’è da sempre, in difesa della democrazia e della libertà”.


Commenti

  1. […] VIDEO / Paternopoli paese amico degli States, 50 anni dopo ricorda “Apollo 11”. Il Console: “L… […]