VIDEO/ Nusco, gli edifici abbandonati diventano case della legalità

27 maggio 2015

Il Comune di Nusco recupera gli edifici abbandonati e li trasforma in case della legalità e della cultura. Nella mattinata odierna, presso il Circolo della Stampa di Avellino, è stato presentato il progetto Campania Felix, promosso dal Comune e finanziato mediante i fondi Pon “Sicurezza e Sviluppo”.

Le strutture polivalenti saranno inaugurate giovedì 4 giugno, alle ore 9,30, con un convegno, intitolato “Legalità senza confini: il progetto di Civitas Felix”, moderato da Generoso Picone, responsabile della redazione de “Il Mattino” di Avellino e dove interverranno: Ciriaco De Mita, sindaco di Nusco; Carlo Sessa, Prefetto di Avellino; Luigi Merola, parroco anticamorra; Rocco Rafaniello, dirigente commissariato di Polizia di Sant’Angelo dei Lombardi; Francesco Merone, comandante provinciale dei Carabinieri; Antonio Mancanzo, comandante provinciale della Guardia di Finanza e Francesco Iandolo, referente provinciale di Libera.

«In questo modo – spiega Rosa De Simone, assessore alle politiche giovanili del Comune di Nusco – non solo si recuperano luoghi inutilizzati, ma si rivitalizza uno spazio abbandonato per far ritrovare le nuove generazioni. Nelle case della formazione sarà possibile dare sfogo alla creatività e mettere in rete i saperi migliori, ritrovando quel senso di comunità, fondamentale per guardare con ottimismo al futuro».

«La legalità – evidenzia  Angela Muto, assessore all’istruzione del Comune di Nusco – è un aspetto fondamentale per parlare di civiltà felice. L’Irpinia resta un’eccellenza nella lotta alla criminalità organizzata. Insieme ai presidi della legalità provinciale, intendiamo creare un polo in Alta Irpinia per informare i ragazzi e supportare la scuola, la vera casa della giustizia».