VIDEO – Mercatini di Natale, molte casette restano ancora chiuse

11 dicembre 2013

Il Natale entra nel vivo in gran parte d’Italia, ma ad Avellino tarda ad arrivare.
Domenica c’è stato il taglio del nastro dei Mercatini di Natale, ma la corsa all’acquisto ancora non è partita. I commercianti lamentano la scarsa affluenza di visitatori dovuta principalmente alla divisione delle due zone in cui sono state dislocate le casette in legno. Una parte infatti è stata allestita davanti la Villa Comunale e un’altra nella piazza del Cinema Eliseo. In questa area molti venditori hanno addirittura preferito restare chiusi nonostante abbiano vinto il bando per partecipare all’iniziativa. La preoccupazione è che i guadagni non riescono a superare le spese, il costo per partecipare infatti ammonta a 1.500 euro. “Se voleva valorizzare l’ex Gil il Comune avrebbe potuto pensare di allestire l’intera manifestazione in questa area – dichiara il fotografo Boris Giordano – Ma in questo modo alcuni visitatori non sanno nemmeno della nostra presenza qui”.
Più fortunate le bancarelle che vendono prodotti gastronomici. “Quest’area è piena di ragazzi anche grazie alla presenza di questa pista di pattinaggio – spiega Rosalba, titolare del banco il Re delle Zeppole – quindi anche se un po’ di crisi si avverte noi continuiamo a vendere”.

Guarda la videointervista ai commercianti