VIDEO/ Marcello Colasurdo: “A Mamma Schiavona chiediamo protezione, ma noi dobbiamo darle una mano”

9 settembre 2019

Renato Spiniello – “La Madre Terra va rispettata: solo una ce n’è e oggi è giusto dire queste cose perché i mutamenti del clima, le foreste che bruciando e quella parte di umanità che non rispetta la natura per il profitto, sta distruggendo la nostra terra. Noi viviamo in questo ecosistema, come se fossimo nel grembo materno, ma se si rompe perdiamo tutto”.

E’ il messaggio ambientalista lanciato dal musicologo, antropologo e cittadino onorario di Ospedaletto d’Alpinolo Marcello Colasurdo durante la conferenza stampa di presentazione della Juta a Montevergine, che si terrà l’11 e il 12 settembre nel borgo medievale ai piedi del massiccio di Mamma Schiavona.

“Dobbiamo rispettare e amare la nostra Madre Terra – aggiunge la voce di Mamma Schiavona che si esibirà l’11 settembre in Piazza Demanio a Ospedaletto d’Alpinolo – e se andiamo dalla Madonna è per ringraziala e per chiederle protezione. Ma non basta: occorre che tutti noi gli diamo una mano”.