VIDEO/ Mancini, c’è attesa per l’udienza. Giaquinto: “La perizia ci lascia ben sperare”

11 settembre 2018

Edilizia scolastica e sicurezza, un binomio imprescindibile che continua a far discutere, in special modo oggi per due motivi: la riapertura del nuovo anno scolastico e l’appuntamento di domani, in Tribunale, che segnerà una svolta nell’inchiesta legata alla sicurezza dello storico istituto superiore di Avellino.

Girolamo Giaquinto, consigliere provinciale con delega all’Edilizia scolastica, presente questa mattina al taglio del nastro del nuovo padiglione del Liceo Classico Colletta, ha dichiarato: “Attendiamo con fiducia l’esito dell’udienza di domani, alle ore 11, in Tribunale. Abbiamo avuto delle anticipazioni – ha precisato – in riferimento al deposito di una perizia commissionata dal gip del foro di Avellino, Vincenzo Landolfi, che ci lascia ben sperare. Quello che per noi è indispensabile è restituire sicurezza al mondo scolastico“.

Sulla stessa linea d’onda il Presidente, Domenico Gambacorta che, in questa giornata di festa al Liceo Colletta per la realizzazione di un importante progetto realizzato in tempi record (i lavori sono iniziati nel luglio 2016 e terminati nel luglio 2018) dichiara “con l’eccezione del problema che riguarda il Mancini, situazione precaria ma provvisoria, tutte le altre scuole sono in condizioni ideali. Abbiano provveduto ad effettuare una serie di verifiche sismiche e credo di poter dire che i ragazzi e le famiglie possono stare tranquilli”.

Anche il provveditore Rosa Grano confida nella chiusura, in tempi rapidi, del caso Mancini e del superamento di tutte le difficoltà legate alla chiusura della struttura.

“C’è grande attesa per domani affinché si risolvano al più presto le problematiche che assillano lo scientifico. Noi, abbiamo tentato di risolvere oggi con una sistemazione in tre sedi. Ci auguriamo che ci sia un esito positivo della vicenda per ritornare – conclude – in tempi brevi alla sede storica del Mancini”.