Video/ In Provincia il giuramento delle Gav, Gambacorta: “Il primo impegno sarà per il Giro d’Italia”

14 maggio 2015

Si è svolto stamane a Palazzo Caracciolo il giuramento di rito e la consegna dei tesserini alle Guardie Ambientali Volontarie (GAV) della Provincia.
Alla cerimonia in Sala Grasso ha partecipato il presidente Domenico Gambacorta.
Le 57 Guardie Ambientali Volontarie (GAV) della Provincia di Avellino sono state nominate dalla Giunta Regionale della Campania, con delibera n. 22 del 07/02/2014 pubblicata sul Burc n. 12 del 17/02/2014.
Le 57 unità sono state selezionate dall’Amministrazione provinciale, a seguito di un corso e di una prova che si sono tenuti nel 2013. Il progetto è stato promosso dal Settore Ambiente dell’Ente.
Le Gav  opereranno nell’ambito del territorio loro assegnato per favorire e vigilare sull’applicazione delle norme in materia di protezione ambientale.

 

 

Il presidente Gambacorta evidenzia l’importanza del progetto:

 

“Abbiamo presentato il progetto nel 2009 – dichiara il sindaco di Ariano – quando ero assessore all’ Ambiente in Provincia. Le Guardie Ambientali Volontarie sono sicuramente gli unici operatori con una funzione oggettivamente riconosciuta di affiancamento alla Polizia Provinciale su tutto il territorio. I corsi sono stati tenuti tra Avellino, Calitri ed Ariano: ora finalmente siamo giunti alla fase conclusiva con l’avvio delle attività”.
“Stiamo provvedendo – continua Gambacorta – ad investire ulteriori risorse in nuovi corsi di formazione già a partire dal secondo trimestre 2015. La Polizia Provinciale ormai è svuotata e siamo impossibilitati ad indire nuovi concorsi. La responsabilità della Gav sarà relativa in particolare ai tre fiumi della Provincia: sarà determinante un controllo importante lungo le sponde per evitare l’abbandono di rifiuti speciali come l’amianto che potrebbero creare danni permanenti. Inoltre, anche su richiesta di alcuni Enti Comunali, le Gav collaboreranno al potenziamento della raccolta differenziata anche con un’azione repressiva. Le tasse sui rifiuti gravano sui cittadini e dobbiamo fare in modo di migliorare il percorso della differenziata. I volontari avranno a tutti gli effetti la possibilità di comminare multe nelle attività di controllo del territorio”.
“Ho insistito personalmente – conclude Gambacorta – per completare la procedura. Il primo impegno delle Gav sarà relativo al Giro d’Italia, una manifestazione seguita anche all’estero, un evento di prestigio per l’Irpinia”.