VIDEO / Il piccolo Mario è a casa con i nonni. E aspetta la mamma malata di Covid-19

23 marzo 2020

Alfredo Picariello – Per ora, starà qualche giorno con i nonni. Non può ancora stare con i genitori. La mamma, originaria e residente a Solofra, è affetta da Covid-19. Il papà dovrà effettuare il tampone. Mario, il piccolo Mario, diventato nel giro di poche ore la mascotte del nosocomio di contrada Amoretta, è nato venerdì mattina al “Moscati” di Avellino. E’ stato dimesso poco fa e sta benissimo. Anche lui sabato ha effettuato il tampone che, grazie al Signore, è risultato negativo. Lo dovrà fare di nuovo. Tra 7, 14 e 28 giorni.

Mario pesa 3 chili e 350 grammi ed è venuto al mondo grazie al parto cesareo. La mamma è arrivata venerdì mattina al Pronto Soccorso ostetrico del “Moscati” con un’ambulanza del 118, con una sintomatologia riconducibile al coronavirus. Sono state attuate le procedure predisposte per la paziente gravida sospetta o infetta, che è stata pertanto immessa nel percorso protetto fino alla sala operatoria allestita per i Covid-19. Dopo immediata consulenza infettivologica e dopo aver praticato il tampone, l’équipe dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia, diretta da Elisiario Struzziero, indossando i dispositivi di protezione e seguendo tutti i protocolli di sicurezza previsti, ha fatto nascere il piccolo.

Dopo il parto, la donna è stata sistemata in isolamento in un’area protetta e separata dal resto dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia. Il tampone della donna, processato venerdì pomeriggio nel laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Azienda “Moscati”, è risultato positivo al test per il Coronavirus.

Mamma e figlio sono state in contatto costante, anche se a distanza, attraverso videochiamate. Ora Mario l’attende con i nonni, nella speranza che torni a casa al più presto.