VIDEO-FOTO/ Non si fermano gli incendi in Irpinia, a Montoro è un inferno

17 agosto 2017

Dopo un Ferragosto letteralmente rovente in Irpinia, sotto il profilo degli incendi boschivi che hanno interessato in gran numero la Provincia ed in particolare Monte Faliesi (tra i Comuni di Contrada e Forino) e Monte Esca (Monteforte), anche oggi si registra una giornata intensa per gli operatori antincendio irpini.

Sono stati 25 i roghi sviluppatisi in tutta la Provincia, per un totale di 140 uomini e 34 mezzi impegnati.

Nel corso della giornata, proprio a Monte Esca, anche quest’oggi 7 uomini del Genio Civile e della Comunità Montana del Partenio sono stati impegnati per le attività di spegnimento e di contenimento delle fiamme.

Il rogo più grave si è verificato nel Comune di Montoro, dove alle ore 21.00 la situazione è ancora letteralmente infernale. Le squadre del Genio Civile, della Comunità Montana e dei Falchi Antincendio, stanno cercando di evitare che il fuoco arrivi alla frazione Banzano. La densa nube di fumo sviluppata dal rogo, è ancora ben visibile in tutta la vallata.

Altri roghi hanno interessato i comuni di Flumeri (località Macchia Vacanthia), Mercogliano (Montevergine), Bonito (Santianna), Mugnano del Cardinale (località San Pietro), Roccabascerana (Cassano), Altavilla (Fontanella), Castel Baronia (Acquachiusa), Montemarano (Foresta Raimo), Taurasi (Madonna delle Grazie), Montaguto (Strada provinciale) Vallata (Macchietelle), Pietrastornina (via Boscarelli) Santo Stefano del Sole (Santa Lucia), Mercogliano (Montevergine).

Situazioni critiche anche a Vallata ed a Monteforte, in località Vetriera ed in località Cesine, per le quali è stato chiesto l’intervento di mezzi aerei che purtroppo, non sono risultati disponibili.

Due incendi anche a Montella, uno in località Cave, l’altro in Comunità Mortale.

Estesi roghi anche a Monteverde, (località Pozzo Vetere, Torella Cantriano, Cavo del Barone) ed a Bisaccia.

*In aggiornamento