VIDEO e FOTO/ Morte Mercatone, protesta in Comune. E spunta un manifesto contro Foti e la Mele

13 gennaio 2017

Singolare protesta stamane in Comune con alcuni membri dell’Associazione Gov, gruppo operativo Panetta, che hanno manifestato a Palazzo di Città contro il sindaco Foti e l’Assessore alle Politiche Sociali Teresa Mele. L’associazione si presenta alle telecamere a difesa di verità e giustizia.

I manifestanti, a dire il vero pochi ma a quanto pare provenienti da tutta l’Italia, si sono presentati alle porte del Comune di Avellino esasperati e scandalizzati dalla tragica vicenda che ha portato alla morte di Angelo, il senzatetto trovato esanime nei locali del Mercatone.

“Noi siamo un gruppo di cittadini indipendenti da qualsiasi movimento politico. Veniamo da diverse parti d’Italia e siamo esasperati da queste istituzioni criminali, vessatorie e laceranti per la coscienza dell’essere umano. E’ ora di dire basta” – ha dichiarato un manifestante.

Con urla e grida si sono affacciati all’ingresso di palazzo di Città, agitando cartelli contro le istituzioni e l’amministrazione locale, accusate di essere del tutto assenti per quanto riguarda le esigenze del cittadino.

La manifestazione segue l’affissione di manifesti in diversi punti di Piazza del Popolo:

“I cittadini ed i familiari di Angelo ringraziano l’assessore Mele ed il sindaco Foti. Lo terrete sulla coscienza.”

La frase si riferisce alla morte di Angelo Lanzaro, riprendendo una polemica contro l’Amministrazione montata in particolare sui social. La Polizia è intervenuta a Palazzo di Città per ristabilire la calma.

Immediata la replica dell’assessore alle Politiche sociali, Titti Mele: «Sono pronta ad avanzare una denuncia contro ignoti».

 

manifesto