VIDEO-FOTO/ Mille sardine portano il mare ad Avellino: “L’Irpinia non abbocca”

1 dicembre 2019

Renato Spiniello – Sardine dovevano essere e sardine sono state, pigiate nella grande scatoletta di Piazza Garibaldi ad Avellino, nel chiaroscuro illuminato dai lampioni, dalle prime luci natalizie e dai display dei cellulari alti al cielo.

Un migliaio per il flash-mob organizzato dai referenti locali del movimento nato a Bologna per dire basta a una politica che si nutre di odio, razzismo e paura.

Dalle scale del palazzotto gli interventi di Claudio Petrozziello, Maria Chiara Nazzarodi e Stefano Iannillo. In piazza i tanti segni di riconoscimento dei radunati: una sardina disegnata sul cappello, una appicciata sul cappotto, una dei colori dell’arcobaleno e una che, per dimensioni, somiglia più uno squalo. Ma è una scelta precisa anche questa.

Tante le sardine comuni a nuotare nel mare di Avellino ma anche diversi esponenti politici. S’intonano canzoni come “Bella Ciao”, “El Pueblo Unido” e anche l’inno di Mameli.

Tutti con gli smartphone: foto, selfie e dirette sui social. Infine gli slogan: su tutti “Avellino non si Lega” e “l’Irpinia non abbocca”.