VIDEO/ Festa della Repubblica in città, il Prefetto Tirone: “Vicini ai più deboli”

2 giugno 2018

Avellino celebra la Festa della Repubblica. Autorità, istituzioni e forze dell’ordine stamane in via Matteotti per il 72° Anniversario della proclamazione della Repubblica. “Una giornata straordinaria”, precisa il Prefetto Maria Tirone, “scandita dalle bellissime parole del nostro Presidente Mattarella che ha ricordato i valori fondanti della Costituzione e ricordato il percorso lungo il quale si deve sempre muovere la nostra azione”.

Dopo lo schieramento del Reparto di formazione, è iniziato l’afflusso e il posizionamento delle autorità, del Medagliere dei Combattenti e Reduci e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, il Gonfalone della Città di Avellino, decorato con Medaglia d’Oro al Valore Civile e Medaglia d’Oro al Merito Civile, e il Gonfalone della Provincia.

Dopo gli onori al Prefetto di Avellino e rassegna del Reparto schierato, è iniziata la cerimonia dell’Alzabandiera. Successivamente, sono state deposte tre corone e la Guardia d’onore al Monumento dedicato ai Caduti. Il Prefetto Tirone ha poi consegnato quattordici Medaglie d’Onore conferite dal Presidente della Repubblica ai cittadini irpini, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti

“Non dobbiamo dimenticare il nostro impegno per le fasce deboli e per chi soffre, anche nella nostra comunità. Certo, non abbiamo le emergenze che vivono le grandi città, ma anche ad Avellino ci sono casi di disagio ed emarginazione. Così come continueremo – conclude il Prefetto – a tenere la guardia alta anche sull’emergenza lavoro e le tante vertenze aperte sul territorio”.