VIDEO/ Famiglietti sul voto: “Il Pd all’opposizione. Dispiace non aver ascoltato ancora la voce del segretario”

28 giugno 2018

“In merito all’esito del ballottaggio posso dire qual è la mia posizione personale perché, e questo mi dispiace molto, non ho ascoltato ancora una dichiarazione del segretario del Pd irpino.

A mio avviso il Pd deve mettere in campo un’opposizione responsabile, nell’interesse della città e nel rispetto dell’elettorato che, al secondo turno, ha dato fiducia alla squadra di Vincenzo Ciampi“.

Questo il commento di Luigi Famiglietti, ex deputato del Pd, oggi protagonista della presentazione del libro ‘Il risveglio del Mezzogiorno – Nuove politiche per lo sviluppo’ curato dagli studiosi Giuseppe Coco ed Amedeo Lepore con prefazione dell’ex ministro Claudio De Vincenti, tra l’altro presente in città per l’occasione.

“Ciampi – precisa Famiglietti –  ha il compito di trovare una maggioranza che, attualmente, in aula non c’è. Ora, dovrà dire quali sono le sue priorità e come intende andare avanti. Il mio auspicio, invece, è che il Pd e tutti i suoi iscritti dimostrino l’attaccamento al partito e il rispetto delle scelte degli elettori”.

In merito all’argomento chiave dell’incontro di oggi, la questione meridionale, Famiglietti aggiunge: “Il Governo M5S-Lega è partito male sul Sud. Nella bozza del contratto, infatti, non c’era nulla. Solo ora hanno inserito un paio di righe affermando che non servono politiche specifiche del Mezzogiorno. Cosa non veritiera. I Governi di Renzi e Gentiloni, grazie anche all’ex ministro De Vincenti, si sono connotati per una serie di iniziative a favore del Sud”.

“Ricordiamo che ben due decreti legge sono stati convertiti in legge ed evidenziamo il reddito dell’inclusione, una misura di contrasto alla povertà che va implementata maggiormente”, ha concluso l’ex parlamentare.